Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Confusione (080819)

on . Postato in Depressione | Letto 52 volte

Anonimo, 25 anni

Salve, intanto vorrei dirle che ho le idee abbastanza confuse, sono sicura che dovrà mettersi di buona volontà per riuscire a capire quale sia in realtà il mio problema, perchè riscontro che rileggendo l'email la cosa non sarà molto facile, ho 25 anni e sono sposata da quattro mesi (dopo due anni di convivenza) non vivo, da quando convivo, più nella mia città ossia Palermo,vivo al nord, e questa è una delle tante situazioni che mi creano il malessere, sono stanca di vivere qui, si a Palermo scendo spesso quasi una volta ogni due mesi, quando vado sto a casa di mia suocera per il pernotto ed il pranzo, poi per la cena a casa con i miei. Solitamente non vedo l'ora di scendere giù a Palermo, ma l ultima volta ero un pò restia, non ero euforica come sempre, la cosa sinceramente mi stranizzava... ma sono scesa ugualmente, d'altronde era per le festività natalizie, quindi non era il caso di trascorrerle "al nord" da soli..
Il nostro soggiorno stava andando come al solito, ma questa volta ho litigato con mia suocera, (prima della mia partenza abbiamo fatto pace!) mi ha mancato di rispetto ,anche davanti a mio marito(suo figlio!)ha detto una frase un pò pesante nei miei confronti, e ad essere sincera, l'ho sentita io con le mie orecchie per caso, perchè non si era accorta che nel chiudere la porta (perchè stavo uscendo dalla cucina, dove eravamo seduti per pranzare) potevo ancora sentire quello che dicevano, vabbè chiarita dopo un giorno la cosa, anche se ci stavo malissimo, prima perchè se non avessi sentita personalmente la frase detta, sarebbe rimasta nell' aria e mio marito non mi avrebbe difeso, dato che l' ho sentita la cosa è andata avanti (anche se mio marito è un mammone per eccellenza, pur di difendere sua madre, ha sbagliato a parlare nei miei confronti, quindi può immaginare il mio stato d'animo ,delusa da morire!)dopo mi hanno chiesto scusa emtrambi. Un'altra cosa che mi fa star male è che non riesco ad rimanere incinta, ho il ciclo irregolare quindi la cosa è difficile, sono in cura da una ginecologa e si vedrà, ma in questi cinque mesi avrò fatto il test una decina di volte, è stata sempre una delusione, esito sempre negativo, e sono sempre circondata da donne che hanno già partorito, o sono incinte, e per un motivo o un altro siamo sempre tra loro perchè per rispetto ed amicizia portiamo il regalino per il loro bimbo.
La cosa mi fa stare tanto male, per carità sono contenta per loro, ma quando arriverà il mio turno, questo figlio lo desideriamo tanto. Un' altra motivazione è che non ho mai la voglia di prendrmi degli impegni seri, ho provato con la dieta (seguita dal dietologo,dopo tanti miei tormenti perchè mangiavo tutto quello che mi capitava e vedevo ogni giorno il mio corpo ingrassare sempre di più, è vero che non sono mai stata magra ,ma arrivare ad guardarmi allo specchio e piangere secondo me evevo toccato il fondo)mio marito allora mi ha mandato dal dietologo, i primi giorno motivata ,ma gli altri non seguivo più il regime alimentare consigliatomi... ed ora ci riprovo per l' ennessima volta! Il lavoro,anche qui tasto dolente! Ho una timidezza non comprensibile, cerco gli annunci di lavoro che possano interessarmi,ma so benissimo dentro me che non chiamerò mai perchè mi vergogno,divento tutta rossa e incomincio ad esprimermi come una bambina di due anni, allora mi hanno consigliato un corso di formazione professionale post diploma "amministrazione e selezione del personale" durata sei mesi con uno stage presso aziende, con la remota possibilità che ti assumino,come volevasi dimostrare anche in questa circostanza, ho avuto un calo da euforica a non ci penso proprio a continuare!
La mia vita è basata su questo motto,su questo andamento mi stanco subito delle cose,mi annoio subito! Tranne con mio marito, certe volte mi sento non adatta a questo mondo, non so ... mi ritengo non sfortunata .. non so come dire.. cose che gli altri ottengono senza nessun sacrificio,mi da fastido che io debba ottenerli con molti sforzi, la cosa mi da veramente sui nervi mi dica lei! Grazie per aver ascoltato il mio sfogo.

Cara anonima, penso che ci siano delle situazioni sicuramente stressanti che stai affrontando, innanzitutto il trasferimento dalla tua città ad un'altra estranea e lontana,che è tra gli eventi più duri per una persona, soprattutto per una persona che non si sente a suo agio ed è fondamentalmente timida, ma quello che mi colpisce più di tutto nella tua e-mail è il fatto che, in tutto ciò che scrivi, percepisco una scarsa considerazione di te stessa, in quanto dici che non riesci a mantenere l'interesse per qualcosa, non riesci ad inserirti nel lavoro, non riesci a dimagrire, ottieni con grande sacrificio ciò per gli altri è semplice.... cosa pensi di te stessa? C'è qualcosa di positivo in te?
Non si può costruire niente se non abbiamo mattoni, cemento, attrezzi vari. Io ho la sensazione che tu sia convinta di non possedere tutte queste cose e quindi sia inutile provarci. Se vuoi davvero liberarti dalla confusione e dal malessere, comincia a cercare dentro di te i motivi per cui vale la pena dimagrire, lavorare, avere un figlio... motivi che nascono solo da un amore per se stessi e dal rispetto dei propri bisogni. Per esempio mangiare troppo, spesso significa compensare un bisogno d'attenzione e d'affetto che non riusciamo a soddisfare, perché più che altro non lo vediamo, non lo riconosciamo dentro di noi oppure ci sembra stupido ed infantile. Invece è un bisogno umano importante e vitale. Buon ascolto!


( risponde la dott.ssa Raffaella Luciani )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di depressione per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters