Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Bulimia (079971)

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 116 volte

Adriana, 42 anni

Gentili esperti vorrei sottoporvi un caso che non riguarda me ma mia sorella, dall'età di 15 anni ora ne ha più di trenta mangia e poi si provoca il vomito non è grassa anzi pesa 50kg ma continua a vomitare dice che tutto quello che mangia le pesa sullo stomaco: Attualmente è in cura in ospedale ma li la curano come bulimica le regolano la dieta che l'ha fatta dimagrire e degli antidepressivi, il risultato per me è devastante: è assente e depressa.Come posso aiutarla?
Grazie per l'attenzione

Carissima Adriana, devo premettere innanzitutto che aiutare le persone che soffrono di bulimia, come della maggior parte dei disturbi psicologici, è cosa molto difficile; questo perché non sempre hanno voglia di farsi aiutare… e quando è così, ovviamente, ogni intervento diventa un’invadenza. Dunque prima di tutto è importante che sia sua sorella a capire di aver bisogno di aiuto e che decida di fare qualcosa per se stessa…certo quindici anni non sono pochi, e in questi anni di tentativi ne avrò fatti…. Ma chiaramente la tua vicinanza, il tuo affetto e la complicità che a volte (non sempre) caratterizza il rapporto fra sorelle, può darle una grande mano a decidersi ad affrontare il suo disagio e a venirne fuori. Insomma, esserci, ed esserci con affetto può essere comunque importante. Il resto però tocca a lei. E questo resto riguarda le problematiche interne e i conflitti che sono alla base di un disturbo del comportamento con il cibo, che tua sorella dovrebbe affrontare per guarire. Personalmente non ho mai creduto che una cura prettamente farmacologia e dietologica possa aiutare veramente a risolvere disturbi di questo tipo. Aiuta a tamponare le emergenze, ma poi il disturbo si risolve affrontandone la radice, che è appunto psicologica. Bisogna andare a rovistare dentro se stessi e nelle proprie paure, per sciogliere i nodi che non permettono di….digerire questa vita. Credo dunque che un lavoro psicoterapeutico sia indispensabile per affrontare con serietà la problematica. Ma non tutti i colleghi pensano questo. E non so come la pensi sua sorella a riguardo…magari potreste parlarne

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di anoressia/bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

News Letters