Pubblicità

Bulimia (144243)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 207 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Stefano 31

Salve, la mia ragazza mi ha confessato da qualche giorno di essere malata di bulimia, pare che sia stata in passato in terapia per un anno, poi ha dovuto sospenderla per motivi economici. Stiamo da poco insieme e la cosa mi ha spaventato molto, ora mi sento molto lontano da lei rispetto a quando ignoravo la cosa. Il problema che altre mie due ex soffrivano di disturbi alimentari riconducibili a bulimia piuttosto che anoressia, cosa che ha minati i miei precedenti rapporti portandoli a finire. Quando ho appreso la notizia subito sono tornati alla mente i miei ricordi passati. Sinteticamente la mia attuale ragazza: ha un forte senso del dovere, troppo forte a parer mio, quando era piccola ha subito più volte la separazione dei suoi, ha un bisogno d'amore eccessivo, troppe volte quando la andavo a prendere era esausta. Poi mi ha confessato che è esausta ogni volta che lotta contro la voglia di vomitare. Mi ha chiesto di lasciarla subito o di non farlo in seguito. Io caratterialmente somatizzo sempre gli altrui stati d'animo, soffro da un decennio di colite nervosa ed altri mali psicosomatici che comunque nel bene o nel male riesco a gestire. Come posso aiutarla? Come posso aiutare me? Stiamo da troppo poco insieme e sebbene mi sento innamorato le sue confessioni mi hanno allontanato. Conosco quel mondo e ho paura. Grazie. Ciao.

Caro Stefano, la sua ansia e paura di fronte al disturbo della sua ragazza è comprensibile, il suo desiderio di fuga anche. Tuttavia se ci scrive è perchè in fondo vorrebbe aiutarla. Allora, trattando i disturbi alimentari da molti anni le consiglio assolutamente di invitare la sua ragazza ad entrare in terapia presso un centro ospedaliero dove ci sia un'equipe curante, questo è il modo in assoluto più efficace per uscirne abbastanza in fretta. Per quanto riguarda lei, Stefano, se non se la sente sia franco con lei e gliene parli ora, probabilmente questo costituisce un ulteriore stimolo a curarsi. Se il vostro rapporto deve durare, questa è una bella prova. Un abbraccio. Ciao.

(Risponde la Dott.ssa Ponti Camilla)

Pubblicato in data 07/05/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Bulimia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Insonnia

L'insonnia è un disturbo caratterizzato dall'incapacità di prendere sonno, nonostante ce ne sia il reale bisogno fisiologico. ...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. ...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

News Letters

0
condivisioni