Pubblicità

dipendenza/"eccitazione" continua (164339)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 52 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesco, 26

Gentile dottore,
forse il titolo della mia richiesta potrebbe generare confusione. Sono due i motivi per cui chiedo il vostro aiuto : il primo è che a 26 anni mi rendo conto di essere dipendente dalla pornografia, sinceramente riesco anche a non darmi piacere per alcuni giorni, ad esempio in un periodo di particolare stress (ad esempio un periodo di esami, essendo uno studente universitario) ma dopo un pò di tempo di astinenza sento il bisogno di ricominciare. Per cui tutto sommato riesco comunque a limitare/ gestire questa dipendenza. Il secondo problema dipende dal fatto che in momenti normalissimi, quando sono in giro per la città o all'Università, appena vedo una bella ragazza associo subito l'immagine del suo corpo al sesso, e non riesco a non guardarla con desiderio (che ovviamente nascondo). Solo ora mi rendo conto che questo può non essere normale, infatti ho una relazione felice con una ragazza (ma a distanza), e nonostante io la ami, appena vedo un bella ragazza la percepisco come un oggetto sessuale. Questa situazione non mi va più bene, e non so se sia normale....sono malato?



Caro Francesco,
quando si parla di sessualità non necessita parlare di malattia ma di disturbi che si possono ben risolvere con adeguate terapie e tecniche. Il primo quesito si tratta di una parafilia non altrimenti specificata che si chiama pictofilia che può essere debellata. Il secondo quesito , quello delle fantasie sessuali nel vedere una bella ragazza si può considerare naturale in special modo quando abbiamo il partner lontano e pochi rapporti sessuali quindi la fantasie sopperisce la mancanza di contatto. Per risolvere i quesiti posti consiglio di consultare uno psicoterapeuta psicodinamico che ti aiuterà nel rivedere i tuoi atteggiamenti inoltre ti consiglio di leggere il libro La coppia e i suoi segreti edito da Kimerik che ti aiuterà nel rapporto di coppia. Auguri

 

 

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 08/04/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters

0
condivisioni