Pubblicità

dipendenza/"eccitazione" continua (164339)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 62 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesco, 26

Gentile dottore,
forse il titolo della mia richiesta potrebbe generare confusione. Sono due i motivi per cui chiedo il vostro aiuto : il primo è che a 26 anni mi rendo conto di essere dipendente dalla pornografia, sinceramente riesco anche a non darmi piacere per alcuni giorni, ad esempio in un periodo di particolare stress (ad esempio un periodo di esami, essendo uno studente universitario) ma dopo un pò di tempo di astinenza sento il bisogno di ricominciare. Per cui tutto sommato riesco comunque a limitare/ gestire questa dipendenza. Il secondo problema dipende dal fatto che in momenti normalissimi, quando sono in giro per la città o all'Università, appena vedo una bella ragazza associo subito l'immagine del suo corpo al sesso, e non riesco a non guardarla con desiderio (che ovviamente nascondo). Solo ora mi rendo conto che questo può non essere normale, infatti ho una relazione felice con una ragazza (ma a distanza), e nonostante io la ami, appena vedo un bella ragazza la percepisco come un oggetto sessuale. Questa situazione non mi va più bene, e non so se sia normale....sono malato?



Caro Francesco,
quando si parla di sessualità non necessita parlare di malattia ma di disturbi che si possono ben risolvere con adeguate terapie e tecniche. Il primo quesito si tratta di una parafilia non altrimenti specificata che si chiama pictofilia che può essere debellata. Il secondo quesito , quello delle fantasie sessuali nel vedere una bella ragazza si può considerare naturale in special modo quando abbiamo il partner lontano e pochi rapporti sessuali quindi la fantasie sopperisce la mancanza di contatto. Per risolvere i quesiti posti consiglio di consultare uno psicoterapeuta psicodinamico che ti aiuterà nel rivedere i tuoi atteggiamenti inoltre ti consiglio di leggere il libro La coppia e i suoi segreti edito da Kimerik che ti aiuterà nel rapporto di coppia. Auguri

 

 

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 08/04/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

La vecchiaia

Il passaggio dalla mid-life alla vecchiaia è al giorno d’oggi più sfumato e graduale che nel passato, a causa dell’aumento della durata media della vita, del pr...

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o narcisisti...

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

News Letters

0
condivisioni