Pubblicità

Mancanza di concentrazione durante il rapporto sessuale (102676)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 57 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonima

Caro/a sessuologo/a, il mio problema è quello di non riuscire a essere concentrata durante un rapporto sessuale, di una cosa sono certa la persona che ho accanto è quella giusta, ma ci è capitata una brutta esperienza: (premetto che con lui è stata la mia prima volta) quando iniziammo ad avere rapporti lui mi lacerò, perchè vuoi l'inesperienza vuoi la tensione, e fu per me un trauma che ancora oggi, dopo 3 anni, non riesco a superare. Durante i rapporti mi capita di sentire male, e allora mi allarmo e spavento...può essere quest'esperienza la causa della mia mancata concentrazione?

Cara Anonima, per risponderti in modo puntuale avrei bisogno di sapere cosa intendi quando dici che, la prima volta che avete fatto l’amore, il tuo ragazzo ti ha “lacerata”. Posso però immaginare che la “lacerazione” di cui parli abbia a che fare con il fatto che il tuo primo rapporto sia stato molto doloroso. In tal caso, è normale il fatto che tu non riesca a concentrarti nel corso dei rapporti sessuali; probabilmente il dolore che hai sentito la prima volta è ancora vivo dentro di te, ed in questo momento ti sta impedendo di lasciarti andare al piacere. Considera che, se durante un rapporto si ha paura di qualcosa, o si hanno dei pensieri angosciosi, il corpo entra in tensione, ed in questo stato le sensazioni di piacere sono profondamente ostacolate. Hai mai pensato di provare a parlare con il tuo attuale ragazzo di questa brutta esperienza? Confrontarsi su questa cosa, parlare dei tuoi vissuti potrebbe essere un buon modo per superarla. Inoltre, una buona comunicazione all’interno della coppia è fondamentale perché la sessualità possa essere piena e soddisfacente. Auguri

(risponde La dott.ssa Serena Leone)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

News Letters

0
condivisioni