Pubblicità

Mancanza di concentrazione durante il rapporto sessuale (102676)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 64 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonima

Caro/a sessuologo/a, il mio problema è quello di non riuscire a essere concentrata durante un rapporto sessuale, di una cosa sono certa la persona che ho accanto è quella giusta, ma ci è capitata una brutta esperienza: (premetto che con lui è stata la mia prima volta) quando iniziammo ad avere rapporti lui mi lacerò, perchè vuoi l'inesperienza vuoi la tensione, e fu per me un trauma che ancora oggi, dopo 3 anni, non riesco a superare. Durante i rapporti mi capita di sentire male, e allora mi allarmo e spavento...può essere quest'esperienza la causa della mia mancata concentrazione?

Cara Anonima, per risponderti in modo puntuale avrei bisogno di sapere cosa intendi quando dici che, la prima volta che avete fatto l’amore, il tuo ragazzo ti ha “lacerata”. Posso però immaginare che la “lacerazione” di cui parli abbia a che fare con il fatto che il tuo primo rapporto sia stato molto doloroso. In tal caso, è normale il fatto che tu non riesca a concentrarti nel corso dei rapporti sessuali; probabilmente il dolore che hai sentito la prima volta è ancora vivo dentro di te, ed in questo momento ti sta impedendo di lasciarti andare al piacere. Considera che, se durante un rapporto si ha paura di qualcosa, o si hanno dei pensieri angosciosi, il corpo entra in tensione, ed in questo stato le sensazioni di piacere sono profondamente ostacolate. Hai mai pensato di provare a parlare con il tuo attuale ragazzo di questa brutta esperienza? Confrontarsi su questa cosa, parlare dei tuoi vissuti potrebbe essere un buon modo per superarla. Inoltre, una buona comunicazione all’interno della coppia è fondamentale perché la sessualità possa essere piena e soddisfacente. Auguri

(risponde La dott.ssa Serena Leone)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

News Letters

0
condivisioni