Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Omosessualità femminile (1552821)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 25 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sebastiano, 43

Salve,
ho un problema con mia figlia. Lei ha 17 anni, al momento con un carattere molto scontroso. Da circa tre anni ha una amicizia con una ragazza, oggi 19enne. Da circa un anno mia figlia frequentava un ragazzo,con il quale in piu occasioni si sono lasciati. Per essere più chiari, ogni qualvolta mia figlia si metteva con il ragazzo, tralasciava l'amicizia con la ragazza, la quale ne soffriva. Da qualche giorno mia figlia si è chiusa e si è lasciata con il ragazzo, ma la cosa che mi preoccupa è che l'altro giorno ha detto a mia moglie che era innamorata di questa ragazza. La prima cosa che abbiamo fatto è stato parlare con la madre della ragazza, con cui siamo in ottimi rapporti, per capire se sua figlia aveva la stessa cosa. Allora contestualmente abbiamo fatto delle domande alle ragazze, per capire se avessero tendenze omosessuali. Alla domande, se avessero attrazione fisica, se piacevano gli uomini, se volessero avere una famiglia e figli in futuro, le risposte sono state confortanti. Ad entrambi piacciono i maschi, non hanno attrazione fisica reciproca e vogliono un futuro normale. La cosa che ancora mi lascia perplesso, è questa morbosa amicizia che non mi lascia tranquillo. Comunque, in sintonia con la madre della ragazza, stiamo mettendo in campo una serie di inizitive e dialoghi, che tende a non rendere un contatto visivo troppo morboso. Potrei avere qualche consiglio che mi aiuti a capire meglio?
Grazie.

Caro Sebastiano,
spesse volte gli adolescenti non hanno ben chiaro quale può essere il loro orientamento sessuale quindi, visto che l'omosessualità è latente in tutti noi, ci può essere che in una parentesi di vita, possa emergere e poi scomparire. Importante è parlare con la figlia senza proibizionismi e regole da clausura, poichè scatena l'effetto contrario, se dai colloqiui emerge che la figlia vuol consultare uno psicologo ben venga, ma da come si evince dal racconto ancora non ha trovato il "vero" amore quindi non ci vuol furia anche perchè i maschi attuali di quell'età sono molto infantili rispetto alle femmine e quindi le sinergie vengono a mancare.
Auguri

 

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 14/05/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio ordinario per indi...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

News Letters

0
condivisioni