Pubblicità

problema di relazione(163493)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 54 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Valerio C., 26

Gentile dottore,
il mio problema è il seguente.. Da due mesi sto frequentando una ragazza lei ha 28 anni è una bella ragazza lei mi ha subito colpito mi interessa mi piace e non voglio perderla per il seguente motivo che le sto per spiegare. In questi due mesi noi abbiamo avuto tre rapporti sessuali ma il problema è che non sono riuscito in nessuna delle tre volte a compiere l'atto sessuale.Io ho il desiderio di farlo con lei ma non c'è stato verso in più per me il preservativo è un "impiccio".Io le confesso che sono un ragazzo dal carattere molto emotivo,sono sensibile e spesso anche ansioso e agitato anche per banali motivi non so magari questi possono essere alcuni fattori mi dica lei.In sostanza a lei questa cosa non le va bene o per lo meno la disturba al punto tale che il nostro frequentarsi a quanto pare sia terminato per questa motivazione. può essere possibile?possibile non ci sia altro?Lei dice che per una donna è molto importante anche questo lato e non accetta che davanti a lei mi succeda questo.Dice che ormai per me è diventato un esame da superare e non ci sarà più la stessa spontaneità che ci dovrebbe essere.Ma io mi chiedo:come può essere interrompere un rapporto,un frequentarsi chiamiamolo come si vuole per questa motivazione?Io sto male,piango, ho lo stomaco chiuso e non mi do pace per questa situazione e non riesco a capire come mai in solo due mesi questa persona mi ha portato ad avere cosi tanti disturbi per questa cosa.Io mi chiedo perchè si deve mandare a monte tutto quando penso sia una cosa assolutamente risolvibile?Come mi dovrei comportare? La ringrazio in anticipo di cuore. In fede Valerio.



Caro Valerio,
dal racconto si evince che hai delle problematiche di erezione e che queste stanno causando la rottura sentimentale. Inoltre ti descrivi ansioso ed emotivo il che non aiuta nel rapporto poichè si instaura un blocco che incide anche nell'ansia da prestazione. La ragazza se è innamorata e non solo infatuata può e deve aiutarti nel superrare questo momento se essa non aderisce significa che sentimentalmente non era poi tanto legata. Se la coppia non si ricompone ti consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che ti aiuterà nel risolvere i problemi di ansia , viceversa se la coppia decide di provare nuovi comportamenti consiglio sempre a livello individuale una psicoterapia e come coppia un sessuologo iscritto alla FISS che con esercizi appropriati aiuterà la coppia a trovare intesa nelle dinamiche sessuali.

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 27/02/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

News Letters

0
condivisioni