Pubblicità

Problema erezione (157668)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 61 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesco , 33

 

Gentile Dottore,
buongiorno, ho 33 anni ed ho sempre avuto una vita sessuale attiva e soddisfacente.
Recentemente mi sono recato in un club privé assieme ad una amica e ci siamo divertiti particolarmente. Siamo quindi tornati una seconda volta ma, forse un po' per la fretta di fare, forse per la situazione, mi sono sentito a disagio ed ho perso l'erezione. Da quel momento sto avendo problemi che suppongo derivino da insicurezza ed ansia da prestazione:se bevo, e quindi sono meno lucido, riesco come sempre, se mi sveglio nel mezzo della notte ed ho la partner a disposizione, da assonnati facciamo del gran sesso. Ma se sono nel pieno della facoltà di pensare... penso troppo, ho paura di fallire e... fallisco!
Siamo tornati nel club privé ed é stato un disastro: non ho avuto la minima erezione, nonostante la compagnia intrigante. Tornati a casa ed avendo un po' bevuto, invece, é stato tutto perfetto.
Ovviamente non posso andare avanti così e vorrei uscire da questo circolo vizioso, ritrovare la fiducia in me stesso e avere una vita sessuale soddisfacente a 360°, come un tempo.
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Caro Francesco,
i club privè nascondono sempre delle problematiche psicologiche poichè all'interno di quei luoghi ci rechiamo solo per far sesso puro e non all'amore. E' chiaro che necessita la prestazione specialmente se vai da solo e non con una patner per scambaire le coppie quindi l'ansia da prestazione ha un livello abbastanza alto.
Il flop seguito ha provocato delle insicurezze e quindi si ripropone ogni volta che cerchi la sessualità attraverso prestazione e non con affetto ed emozione.
Consiglio, al posto di bere alcool di consultare uno psicoterapeuta sessuologo che può autarti a superare il momento grigio della tua sessualità.
Auguri

 

(Risponde il Dott.Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 21/02/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

News Letters

0
condivisioni