Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

problemi nei rapporti sessuali (42545)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 152 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nello, 51anni (30.8.2001)

Gentilissimi..Vorrei porvi un quesito per un problema che mi assilla da un paio di anni:
Fino ad un paio di anni fa i rapporti sessuali con mia moglie erano più che buoni, anzi mia moglie mi diceva sempre che pensavo alla stessa cosa.Inoltre i nostri rapporti li avevamo senza nessun tipo di tabù cioé classici, anali, orali.Premetto che la nostra età oggi è di 51 anni io e 48 mia moglie, ritornando al problema due anni fa circa mia moglie a subito l'asportazione dell'utero a causa di cisti ovariche e nei giorni precedenti all'intervento quando ormai era fissata anche la data abbiamo approfittato ad avere rapporti completi senza retromarce e preservativi.
Nel periodo di quarantena successiva all'intervento io ero sempre eccitato a causa dell'astinenza e mia moglie ogni tanto mi accontentava con qualche rapporto orale o manuale e anche qui tutto bene.Poi arrivò la fine della quarantena e qui è successo il patatrac nel senso che tutto è cominciato bene erezione perfetta come nostro solito abbiamo cominciato con un po di preliminari e quando come al solito ho cominciato a leccargliela mi sono accorto che qualcosa non andava, nel senso che non sentivo più quegli odori a cui ero abituato ma praticamente era inodore, e nello stesso momento mi sono accorto di aver perduto l'erezione, vi lascio immaginare lo sconforto nel quale sono piombato.
E adesso cosa mi succede, che praticamente ogni volta che proviamo a fare l'amore l'erezione la raggiungo senza problemi ma non facci nemmeno in tempo a metterlo dentro, quando ci riesco, che già me ne sono venuto.In queste condizioni non vivo più, non dormo più, ho sempre voglia e soprattutto voglio bene a mia moglie, ma giustamente a lei così non va e si blocca sempre di più.Potete darci qualche consiglio per superare questo casino io penso che il problema non sia solo mio mentre lei è convinta del contrario e cosi non riesco a convincerla ad andare "insieme" a parlarne con qualche psicologo.
Ci potete aiutare per favore?

Penso che sia lei che sua moglie potreste trovare utile una riflessione comune sul significato emotivo che ha avuto per entrambi l'operazione , che ritengo sia con ogni probabilità, la causa scatenante delle crisi di erezione.La sua idea di qualche colloquio di coppia con uno psicologo è pertanto valida, magari facendola precedere, per quello che la riguarda, da una visita da un medico andrologo per escludere la presenza di componenti organiche nel disturbo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Sindrome dell’arto fantasma

 "Se togli a un uomo la gamba destra, anche a distanza di anni, ci saranno giorni in cui ti dirà che sente la gamba stanca, sì, la destra, gli farà male, p...

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

News Letters

0
condivisioni