Pubblicità

Problemi sessuali (152726)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 38 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Carlotta, 23

Salve, il mio nome è Carlotta, io volevo un vostro aiuto sull'argomento sesso, perchè stò cercando di aiutare un mio amico di 42 anni che ha un problema con il sesso. Il sesso per lui è una cosa fondamentale, influisce molto sul suo umore, quando ha rapporti è tranquillo, mentre è aggressivo quando non ne ha. Ma la cosa che mi preoccupa di più è la sua aggressività con le donne nel momento del rapporto sessuale: per lui le donne nei rapporti si devono concedere in tutto, il rapporto deve avvenire a 360 gradi, non ci devono essere dei limiti, ma nel momento in cui una donna nn si sente pronta o non vuole fare determinate cose nell'atto sessuale, quindi non a 360 gradi, lui si infastidisce e diventa molto aggressivo. Anche se in realtà è un uomo molto dolce, tenero, se non fosse per questo problema. Vi premetto che lui è cresciuto senza il padre, il suo punto di riferimento è sempre stata la mamma, una mamma che non ha saputo aiutare suo figlio, perchè lui ha iniziato ha masturbarsi quando aveva 5 anni e la mamma invece di fare qualcosa per fargli capire che quello che stava facendo non doveva essere fatto, ha pensato bene di spiegargli come si faceva, gli ha insegnato tante altre cose, come ci si deve comportare in un rapporto sessuale. Per favore aiutatemi!
Cordiali saluti
Carlotta

Cara Carlotta,
fare diagnosi in terza persona non è cosa semplice, poichè mancano elementi per poter dare un risposta adeguata al caso. Dal racconto si evince che ha perso il padre durante l'infanzia e questo è già un punto d'indagine, poichè viene a mancare la figura di identificazione maschile e necessita capire come ha elaborato il lutto. La masturbazione da giovanissimo, non crea problemi, poichè i bambini si masturbano appena nati inconsciamente. Il rapporto con la madre sembra essere stato problematico, e quindi anche qui occorre un' indagine più approfondita. Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico, che lo può aiutare a rimuovere e elaborare quelli che sono i suoi pensieri, e soprattutto quelli sessuali che possono nascondere delle parafilie.
Auguri.

 

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 08/05/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

News Letters

0
condivisioni