Pubblicità

Psicosessuologia? (153082)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 45 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Bruna, 50

Gentile dottore,
sono preoccupata per il comportamento di mio figlio, oggi quasi diciannovenne. Credo attui dei rituali, che mi turbano. Nei suoi cassetti ho trovato corde, lucchetti, maglie di paillette e mutande da donna e magliette sue bucate in posti strategici (in prossimità del pene). In passato nel corpo ho rilevato segni di corde strette ai fianchi e altre piccole ferite che sembra si sia autoprocurato. Non ama parlare di quest'argomento anche se nel passato ha ammesso gesti di autolesionismo. Dall'età di dieci anni sino a quattordici è stato in cura presso psicologo dell'età evolutiva per questi gesti di autolesionismo. Lo è ancora adesso; ha ripreso da qualche mese con psicologo per adulti, su mio suggerimento che ha accolto dopo mesi di meditazione.
Il mio timore è che abbia preferenze per una sessualità morbosa sado maso o che abbia tendenze omosessuali non chiare. E' un ragazzo xxy sindrome di klinefelter trattato con terapia sostitutiva di testosterone. I comportamenti autolesivi tuttavia risalgono ad epoca antecedente al riconoscimento della sindrome e quindi all'inizio della terapia con testosterone.
Sono preoccupata e vorrei capire di più. chiedo aiuto. Grazie

Cara Bruna,
la strada intrapresa è quella giusta poichè se è in psicoterapia senza dubbio dovranno emergere le problematiche descritte e capirne le motivazioni del suo autolesionismo.
I suoi diciannove anni possono essere stati costellati da varie esperienze di tipo sessuale con giochi parafilici, ma come detto lasciamo che il percorso psicoterapico faccia la sua parte, ma se fra sei o sette mesi non emerge niente da far pensare a un nuovo atteggiamento consiglio di cambiare terapeuta meglio se psicodinamico.
Resta il fatto che essendo maggiorenne la sua vita la deve costruire e decidere da solo.
Auguri

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 28/05/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, forme, odor...

Narcisismo

La parola "narcisismo" proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l'amore della ninfa Eco. Come punizione, fu d...

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

News Letters

0
condivisioni