Pubblicità

rapporti sessuali (48677)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 77 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nina, 24anni (19.2.2002)

Salve,forse sono diventata frigida...ieri ho avuto un rapporto col mio fidanzato:complice un film pornografico abbiamo cominciato a toccarci ma è successo qualcosa d'imprevedibile,le mie paure sono diventate concrete.Lui ha iniziato a usarmi come una vera bambola,mi diceva che fare,come mettermi,non c'è stato vero scambio...e io ero là confusa,non ho saputo reagire correttamente...all'atto della penetrazione ero completamente irrigidita...non mi era mai successo.Lui,logicamente,se ne è accorto ma gli piaceva ancora di più...mi faceva male,diceva di non preoccuparmi,ma ero solo un buco ,ha continuato,e vista una scena clou del filmato, è arrivato come un animale.Scioccata gli ho detto il mio stato d'animo:se n'è andato.Ho pianto tanto e ora mi sento da schifo,sporca e da buttare.....ci sono stati precedenti di eiaculazione precoce,è vero,però una cosa simile non era mai successa:solo una volta mi tirò uno schiaffo perchè rifiutai di farlo vedendo quei maledetti film..ora ho tutte le insicurezze e le paure del caso,e piango all'improvviso...vorrei non vederlo più ma ne sono innamorata...solo che io mi sento come violentata dalla persona a cui tengo di più.Ho sempre pensato di poter risolvere insieme il problema,ma lui s'è dimostrato incredibilmente egoista e io ora ho paura,tanta paura..

Credo che la paura sia giusta se la spinge a mettere in atto una bella fuga da questo soggetto che lei crede di amare, ma che sa anche che la umilia e la usa.Non è obbligata a vedere film porno e a fare l'amore come una bambola e non è frigida. Il suo corpo dice giustamente basta e ricomincerà a sciogliersi in una situazione più calda ed affettuosa.che troverà sicuramente se ha la forza di fare quello che sa anche lei che va fatto e cioè troncare questa relazione.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

News Letters

0
condivisioni