Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (152943)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 34 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Arturo, 67

Gentile dottore,
sono un uomo di 67 anni. Un'infanzia felice con una famiglia felice. Ho trascorso 4 anni della mia vita in seminario dagli 8 ai 12 anni. Un matrimonio finito ed una relazione che dura da 4 anni con una donna meravigliosa che mi da tutto ciò che desidero anche sessualmente sono molto attivo, i nostri rapporti sono molto soddisfacenti e frequenti, diciamo 4 o 5 volte la settimana solo perchè non vivendo insieme dobbiamo trovare il modo per stare insieme, altrimenti potremmo farlo anche più volte al giorno. Il mio problema credo stia proprio qui. Mi sento insoddisfatto perchè il mio desiderio più profondo è quello di soddisfare molte donne e non solo, desidero essere amato da molte donne. Non tradisco la mia "compagna" perchè sò che le procurerei un dolore anche se lei, messa a conoscenza di ciò mi ha detto che pur di vedermi sereno non direbbe nulla. Questo contrasto mi porta ad essere spesso insoddisfatto. Vorrei poter vivere serenamente perchè in fondo non mi manca nulla: salute, economicamente sto bene anche se pensionato, una donna che mi ama, sesso, esercito una passione (il teatro) che mi appaga eppure qualcosa non va...cosa potrei fare? Spero in un vostro consiglio. Grazie Caro Arturo,
credo che la sessualità non deve essere una quantità ma qualità, cioè fare sesso quattro cinque volte e se il tempo lo permette anche di più, secondo me non è far all'amore, ma sesso. Penso che la storia descritta possa essere ben analizzata consultando uno psicoterapeuta psicodinamico poichè la sessualità descritta può avere delle particolari motivazioni nascoste che partono da lontano, infatti, il desiderio di più rapporti e l'insoddisfazione lasciano presupporre delle emozioni psicologiche che sono da analizzare per poter vivere l'amore con la partnere e non il sesso puro. La media dei rapporti in una coppia stabile varia dai due a i tre rapporti settimanali per i quarantenni/cinquantenni per i sessantenni scende a una due volte. Consiglio di leggere il libro "l'amore la sessualità non hanno età" edito da Bastogi e potrai verificare ciò che coppie di cinquantenni affermano di una sessualità più che soddisfacente. Auguri

(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 18/05/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La ...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

News Letters

0
condivisioni