Pubblicità

sessualità (47333)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 241 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Antonella, 37anni (16.1.2002)

Vi ringrazio anticipatamente. Ho avuto una relazione durata circa 2 mesi e mezzo con un uomo di 10 anni più giovane.Disperato per il precedente rapporto finito rovinosamente quest'uomo non ha fatto altro che denigrare la mia persona e il mio modo di essere, però i rapporti sessuali erano continui e molto appaganti per entrambi. Ero a conoscenza di un rapporto che egli ha avuto in precedenza con un uomo gay che si limitava ad un rapporto orale a beneficio del primo. Ha sempre sostenuto di essere etero e di aver avuto quella " relazione " solo perchè nutriva sentimenti profondi per il gay. Da circa 15 giorni la nostra storia è finita ed ora frequenta un altro gay con la motivazione che quest'ultimo gli dà serenità e nient'altro. Mi chiedo se la sua è solo una scusa o se non voglia ammettere a se stesso di essere gay. Io mi ritengo Etero e nonostante abbia avuto molte amicizie femminili non ho mai neanche pensato di avvicinarmi sessualmente, è una sensazione che mi fà venire il voltastomaco. Tanto più che conoscendo la sua fame sessuale ha rifiutato di passare la notte con me preferendo lui. Aiutatemi a capire. Grazie

Cara Antonella in psicosessuologia le persone che hanno comportamenti sessuali come quelli da te descritti, riferendoti all'uomo con cui hai avuto la breve storia, vengono definite bisessuali. Con il termine bisessuale si definisce l'orientamento sessuale di un individuo che trae piacere erotico e sessuale da rapporti indifferenziati con persone di entrambi i sessi. Dal suo atteggiamento sono portata ad ipotizzare che si tratta di una persona che vive la sua parte omosessuale in maniera egodistonica e che per tale motivo riverbera in tutti i suoi rapporti affettivi la sua conflittualità interiore mettendo in atto comportamenti distruttivi.
Saluti.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Sindrome da Alienazione Parent…

La Sindrome da Alienazione Parentale (PAS) è un disturbo che insorge quasi esclusivamente durante la fase di separazione o divorzio ed aumenta quando si verific...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

News Letters

0
condivisioni