Pubblicità

Sessualità (165569)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 285 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giorgia, 46 (165569)

La mia Storia: Sono ancora Giorgia,(165549)

forse mi sono espressa male, la mia domanda è più che altro riferita a come poter fare per trasformare in una relazione vera quella solo platonica che sto vivendo, come poter capire sino a che punto anche lui mi desidera.

Non voglio una separazione ma vivere piccoli attimi di felicità paralleli allo squallore del mio matrimonio che non romperei almeno sino a quando i miei figli non siano autonomi.

Ho bisogno di lui, mi rendo conto che abbiamo tantissime affinità.

Grazie,

Giorgia

 

 

Cara Giorgia

La tua domanda alla successiva dimostra ancor di più la mancanza  di comunicazione e complicità nella coppia.

Capisco perfettamente il tuo stato d’animo e che per i figli sopporti in silenzio le frustrazioni derivanti alla relazione.

Come consiglio è che ambedue affrontiate una consulenza di coppia al fine di affrontare con serietà e onesta la vostra situazione relazionale.

Andare dallo psicoterapeuta non significa essere malati, ma apportare un ulteriore esperienza per verificare se esistono i presupposti per continuare la relazione.

Un grande maestro della psicanalisi affermava che per la buona salute mentale dei figli, quando due genitori non condividono più esperienza di coppia meglio la separazione.

Lascio a te la decisione più saggia che possa far vivere sereni tutti i componenti della famiglia.

Auguri

 

(Risponde il dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 23/12/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

Acrofobia

L'acrofobia è definita come una paura dell'altezza. A differenza di una fobia specifica come l'aerofobia, ossia la paura di volare, l'acrofobia può generare uno...

Sindrome dell’arto fantasma

Il dolore della Sindrome dell'arto fantasma origina da una lesione diretta o indiretta del Sistema Nervoso Centrale o Periferico che ha come conseguenza un...

News Letters

0
condivisioni