Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Verginità e disturbi del sesso(163719)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 39 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Roberto, 31

Gentile Dottore,
mi chiamo Roberto ed ho 31 anni. Cercherò di essere il piu breve per quanto possibile.Il mio problema è che non riesco a trovare una ragazza e sono ancora vergine o quasi, ma le racconto un pò perchè ho avuto un esistenza piuttosto intensa. Diciamo che alle scuole medie quando avevo 12 anni avevo tante ragazze che si interessavano a me, e mi sono baciato con molte di loro però non ho mai fatto sesso all'epoca. Poi finite le medie cambiarono le cose e le donne sparirono dalla mia vita, non so perchè ma credo che fosse per il fatto che non ero più interessato a loro perchè sono state sostituite dalle droghe in particolare da canne di hashis e mariuana di cui ho fatto largamente uso per molti anni e anche qualche ecstasy verso i 16 anni 18 anni. Ad un certo punto decisi di smettere con queste porcherie, ma iniziai a bere piuttosto abbondantemente prendendomi delle belle sbornie, sa come la compagnia gli amici.... a pensarci mi sono anche divertito, non mi pento di aver fatto queste cose però le ragazze non c'erano più eravamo solo maschi si qualche volta al campeggio d'estate si conosceva qualcuna, ma non so... Verso i 20 anni circa, una sera ad una festa ero piuttosto ubriaco e presi una ragazza che conoscevo già da un paio di volte, ubriaca anche lei e ci appartammo e provai ad avere un rapporto sessuale con lei consenziente anche se un po ubriaca ma non ebbi l'erezione completa la penetrai un po ma nulla lei mi fece un po di sesso orale ed io a lei ma e finì tutto nel niente ci risentimmo qualche giorno dopo ma lei non voleva piu saperne di vedermi. Subito dopo una storia con un altra ragazza di cui credo fossi stato innamorato ma anche qui solo baci, e poi fini di nuovo con un fallimento lei mi lasciò ed io caddi nella disperazione...poi quando avevo 22 anni una tragedia immane investì la mia famiglia, perdemmo mio fratello quindicenne in un incidente stradale e poi vissi 10 anni in una specie di limbo da cui mi sto svegliando un po solo ora, e in questi periodo non piu ho avuto piu una relazione con nessuna tranne con una ragazza che fu un fallimento anche qui ovviamente solo baci e poi la lasciai io. Ora a 31 anni suonati, dopo aver preso anche il libro dell dott Fabio stussi, fidanzato in 30 giorni che forse lei conosce e provando a mettere in pratica i suoi consigli non trovo nessuna che si interessa a me, si sono uscito con qualche altra ragazza ma sono dieci anni che nemmeno mi bacio piu, Mi hanno detto si te stesso fai le cose che ti piace e vedrai che il carisma che attira le ragazze verrà fuori da solo Ma io sono un cantante e mi piace cantare l'opera lirica, lo faccio anche semi-professionalmente, cosa dovrei fare mettermi a cantare per strada? e poi mi piace giocare a tennis anche qui un po difficile conquistare una ragazza con il tennis. Fatto sta che tutto questo lo sto vivendo ormai come un problema piuttosto serio, che forse origina da chissà dove, forse credo di avere qualche blocco a livello sessuale perchè non e possibile.... non so mi dica lei?? si dice che le ragazze vogliono qualcuno che le faccia provare delle emozioni per innamorarsi, e mi sembra forse che io non suscito nulla in nessuna non capisco? perchè qui da Trieste da dove le scrivo io non capisco le ragazze oggi fanno troppo le difficili mi sembra siano cambiate le cose da quando avevo 12 anni. escono solo con quelli che conoscono della loro compagnia e nuovi ragazzi possono entrare nel giro solo se sono portati da amici della compagnia, sembrerebbe. La mia decisione finale è ora di andare con una prostituta perchè voglio vivere liberamente la mia sessualità almeno un paio di volte, in quanto ogni volta che mi approccio ad una ragazza quando le chiedo di uscire provo una sorta di ansia Forse è una sorta di ansia per questi motivi di cui sopra????? forse con la prostituta mi tolgo dei tabu?
Grazie, cordiali saluti Roberto



Caro Roberto,
si potrebbe iniziare con una frase "non è mai troppo tardi" dico ciò poiché avendo letto la lunga relazione che è piena di problematiche che solo una psicoterapia può risolvere. La vita è stata costellata da tanti episodi ma quello più personale è stato l'uso di alcool e di stupefacenti i quali fanno pensare ad un'insicurezza e difficoltà esistenziali, da dove la figura femminile viene esclusa. Le ragazze, perlomeno le più desiderano uscire frequentare ragazzi che non facciano uso di ciò che hai espresso, ma trovare il ragazzo che può darli sicurezza. Le problematiche sessuali sono la conseguenza di un bazar di emozioni che conducono alla solitudine. Quindi consiglio di consultare uno psicoterapeuta psicodinamico che è molto più utile di andare a prostitute il tutto per risolvere i problemi psicologici che sono nascosti nel proprio inconscio.
Auguri

 

(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 28/10/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

News Letters

0
condivisioni