Pubblicità

La mente psicoanalitica

0
condivisioni

on . Postato in Il lavoro della psicologia | Letto 221 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

Le persone sono in conflitto tra desideri e impulsi che la società ritiene inaccettabili, e il nostro comportamento riflette le modalità attraverso cui la nostra mente ci protegge da tali desideri proibiti.

la mente psicoanaliticaFreud è comunemente rappresentato dai media, dalle riviste scientifiche e perfino da alcuni professori di psicologia come il grande “sessualizzatore” del comportamento umano.

All'interno della sua teoria, egli ha proposto che la prima forma di gratificazione derivi dalle fissazioni orali, poi dalle zone erogene, culminando in delle fantasie sessuali che coinvolgono uno dei genitori.

Di conseguenza, la psicoanalisi è comunemente associata a questa caricatura dell'infanzia psicosessuale, una manciata di speculazioni arcane che Freud fece oltre 100 anni fa.

Infatti, le idee storiche della psicoanalisi - prima proposte da Freud e poi raffinate da generazioni di pensatori psicoanalitici – sono state empiricamente convalidate e illustrate da esperimenti scientifici.

L'eredità più preziosa di Freud riguarda il concetto di conflitto dinamico, ossia l'insieme di pensieri, sentimenti e impulsi che sono bloccati dalla coscienza con l'obiettivo di proteggersi da emozioni spiacevoli e dai meccanismi di difesa con cui si verifica tale blocco mentale.

In uno dei primi studi che hanno dimostrato l'influenza di questi processi inconsci, Jonathan Shedler e i suoi colleghi, si sono focalizzati su quelle persone descritte come aventi una “salute mentale illusoria”: hanno riferito di essere felici nella loro vita, ma hanno mostrato di soffrire di stress nel momento in cui ricordavano episodi dell'infanzia segnati da emozioni spiacevoli.

All'interno della ricerca, seguendo le alterazioni neurofisiologiche, si è osservato che queste persone mostravano un'eccitazione crescente: le loro frequenze cardiache e pressione sanguigna aumentavano significativamente mentre ricordavano alcuni episodi infantili.

Pubblicità

Essi hanno anche mostrato molti segni di ansia, anche se hanno riferito di non aver sperimentato alcuna ansia; in una chiara illustrazione del conflitto dinamico, si può osservare che i soggetti sperimentano una forma di stress inconscia, mentre la parte cosciente delle loro menti afferma contemporaneamente di stare bene.

Studi di follow-up hanno scoperto che tale negazione, determina uno squilibrio fisiologico, tale per cui il sistema cardiovascolare e quello immunitario entrano in difficoltà.

Come ha concluso Drew Westen in un'analisi storica della ricerca psicoanalitica: “Freud sarà anche morto, ma le sue teorie si stanno dimostrando sempre più utili e attuali”.

I concetti di conflitto e difesa sembra che si pongano alla base dei cosiddetti pregiudizi; prima che l'omosessualità fosse integrata nella coscienza nazionale, Henry Adams e colleghi hanno dimostrato come il conflitto dinamico fosse alla base dell'omofobia.

Hanno identificato un gruppo di persone omofobe ed un gruppo di controllo non omofobo, e somministrato un questionario che valuta gli atteggiamenti relativi agli omosessuali.

Poi hanno chiesto a questi partecipanti di fare un compito interessante; hanno guardato un film pornografico gay mentre i ricercatori misuravano la loro eccitazione sessuale, ossia l'afflusso sanguigno ai loro peni.

Ironia della sorte,il gruppo omofobo ha mostrato un aumento significativo del flusso sanguigno mentre osservavano il film, al contrario del gruppo non omofobo.

Tuttavia, il gruppo omofobo asseriva di non essersi eccitato, suggerendo così di essere in conflitto con le loro risposte omo-erotiche.

Adams e colleghi hanno concluso che gli atteggiamenti omofobi dei partecipanti - la loro oppressione degli omosessuali - rappresentavano invece una repressione dei propri desideri sessuali inaccettabili, ossia il meccanismo di difesa noto come proiezione.

Conflitto e difesa sono emersi anche nello studio del razzismo, attualmente un argomento vivo nella psicologia sociale.

Molti studi hanno dimostrato che le credenze coscienti razziste e il comportamento razzista inconscio non sono interconnessi.

Pubblicità

Le persone che negano di detenere tali credenze, tuttavia, mostrano comportamenti razzisti anche quando vengono osservati nei laboratori, in quanto i ricercatori misurano tale comportamento attraverso modalità intelligenti che la gente non può controllare consapevolmente.

Ad esempio, Russel Fazio e colleghi, hanno scoperto che tali persone ricorrono più velocemente ad aggettivi negativi dopo aver osservato, su un display, una faccia nero rispetto ad una bianca.

Queste persone mostrano inoltre correlazioni significative negative rispetto alla presenza di afroamericani se posti in un ambiente naturale; tuttavia, ciò non avviene quando sono seduti nella stessa sala d'attesa.

Pertanto, le credenze coscienti rispetto al razzismo spazzano gli impulsi più profondi e opposti, proteggendo così il sé della colpa.

Questi sono solo dei piccoli esempi di studi in una letteratura che è sempre in crescita. Secondo gli autori “Freud ci sorride dalla sua tomba”.

La scienza moderna sostiene ciò che ha proposto; le persone sono in conflitto tra desideri e impulsi che la società ritiene inaccettabili, e il nostro comportamento riflette le modalità attraverso cui la nostra mente ci protegge da tali desideri proibiti.

 

(a cura della Dottoressa Giorgia Lauro)

 

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

 

Tags: psicoanalisi mente psicoanalitica

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Melatonina

Omone secreto dai pinealociti della ghiandola pineale (o epifisi), derivato dalla serotonina, regolatore dei ritmi circadiani.   Il ruolo più noto dell...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

News Letters

0
condivisioni