Pubblicità

DALLA PSICOMOTRICITA’ RELAZIONALE ALL’ANALISI CORPOREA DELLA RELAZIONE

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 51 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

DALLA PSICOMOTRICITA’ RELAZIONALE ALL’ANALISI CORPOREA DELLA RELAZIONE.
di André Lapierre

Edizioni Armando

(scheda a cura di Ugo Bertot, presidente della SEAC, la Società Europea di Analisi Corporea)

Il libro è suddiviso in due parti, ma in realtà affronta almeno quattro tematiche importanti:

1.      Nella prima, traccia il suo percorso professionale, mettendo in evidenza il suo atteggiamento di ricerca che, a partire dal profondo interesse per il corpo, lo ha portato ad occuparsi di Educazione fisica, poi di Kinesiterapia, per approdare alla Psicomotricità (è forse inutile ricordare che insieme a B. Aucouturier, Vayer e Le Boulch è stato uno dei fondatori della scuola francese di Psicomotricità) ed infine ad elaborare il metodo di Analisi Corporea della Relazione. Al di là degli aspetti biografici, sicuramente utili per comprendere l’evoluzione della sua ricerca, questo capitolo è attraversato anche dal tema, non secondario, del riconoscimento professionale.

2.      Nella seconda, Lapierre entra nel merito dei contenuti definendo i concetti fondamentali dell’Analisi Corporea della Relazione ed evidenzia le analogie e le differenze con i riferimenti teorici della Psicanalisi freudiana . Gli aneddoti che in questi capitoli interrompono la trattazione teorica sull’apparato psichico, hanno il pregio di alleggerire la lettura e al tempo stesso di fornire delle chiavi analogiche di comprensione che permettono di tenere insieme i piani intellettuale ed affettivo.

3.      Nei primi capitoli della seconda parte l’autore propone una serie di considerazioni sulle funzioni neuropsicologiche del cervello per indicare le possibili relazioni tra i fenomeni psichici e il funzionamento neurologico.

4.      Il libro si conclude con una serie di riflessioni sulla valenza terapeutica del gioco che in Analisi Corporea della Relazione costituisce il “mezzo di accesso all’inconscio” e sull’incidenza del mondo fantasmatico nella relazione e nella comunicazione.

Dunque, un libro per delineare un metodo analitico a mediazione corporea, ma non solo; anche un’occasione per proporre riflessioni, provocazioni, interrogativi sul rapporto psiche/mente/corpo.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio ordinario per indi...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Percezione

Tradizionalmente, gli psicologi hanno distinto il modo nel quale noi riceviamo le informazioni dal mondo esterno in due fasi separate: Sensazione: riguarda i...

News Letters

0
condivisioni