Pubblicità

Gli interessi e la loro misurazione. Proposte teoriche e psicometriche dai pedagogisti del Settecento ai giorni nostri

0
condivisioni

on . Postato in Libri e riviste | Letto 390 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gli interessi e 4ec5cb78749c7 160x160Negli ultimi decenni si sono verificati radicali mutamenti nel rapporto individuo-attività lavorativa. Sono cambiate le modalità cui le persone si ispirano nel valutare il mondo delle professioni e nell'organizzare le loro scelte.

È rimasta però insoddisfacente, nonostante i molteplici tentativi, la risposta ad alcune domande fondamentali: Quali criteri devono guidare le nostre scelte? Che cosa ci piace fare? Perché? Come individuare utilmente le proprie preferenze? Quale peso dare ai sistemi empirici di raccolta delle informazioni al riguardo, e alla loro interpretazione?

Questo volume è un tentativo di sistematizzare i contributi che, nel corso degli ultimi due secoli, sono stati prodotti da coloro che si sono occupati di interessi, sia per quanto riguarda gli assunti teorici, sia per quanto attiene la costruzione di strumenti che ce ne diano contezza.

La prima parte è dedicata alle proposte teoriche, da quelle dei pedagogisti del secondo Settecento fino ai più recenti sviluppi dati dalle teorie di Donald Super e John Holland.

Nella seconda parte del volume si fornisce un quadro dettagliato dei principali strumenti di misurazione, dai meno conosciuti, a quelli che hanno avuto più larga diffusione, come gli inventari di Frederick Kuder, e quelli messi a punto da Edward Strong, e più recentemente rivisitati da Donald Campbell.

Questa rassegna è integrata da approfondimenti di natura metodologica e statistica e da una serie di riflessioni suggerite da problematiche di attualità: come utilizzare le misure degli interessi in coerenza con i cambiamenti che contrassegnano l'attuale contesto sociale? Come conciliare il ricorso agli strumenti finora messi a punto con le esigenze della multiculturalità? Quale rapporto intercorre tra gli interessi e quei costrutti, come per esempio l'autoefficacia nelle sue molteplici declinazioni, che pur riguardando le scelte lavorative sono da riferire alla psicologia della personalità in senso lato?

 

L'autore:

Giovanni Sprini, ordinario di Psicologia Generale presso l'Università degli studi di Palermo. Insegna Psicologia dell'Orientamento Scolastico e Professionale presso il corso di laurea in Psicologia della stessa università. Ha diretto dal 1964 al 1995 il Servizio Orientamento Scolastico-Professionale dell'ateneo palermitano. Si occupa da sempre di interessi, area di ricerca nella quale ha prodotto numerosi contributi. Sono suoi l'adattamento e la validazione italiana dello Strong Vocational Interest Blank (SVIB) e dello Strong-Campbell Interest Inventory (SCII).

 

Giovanni Sprini
Gli interessi e la loro misurazione. Proposte teoriche e psicometriche dai pedagogisti del Settecento ai giorni nostri
2005, Collana: Serie di psicologia
Pagine: 144
EAN: 9788846471703
Prezzo: € 20,50
Editore: Franco Angeli

 

Acquista il libro su Amazon

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: libri di psicologia mutamenti

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

News Letters

0
condivisioni