Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.111 - 3.4.2003

on . Postato in News libri e riviste | Letto 218 volte

  • Infant Research e trattamento degli adulti. Un modello sistemico-diadico delle interazioni
  • Metacognizione ed educazione. Processi, apprendimenti, strumenti
  • LA PSICOMOTRICITÀ NELL'APPRENDIMENTO
  • Paradosso e controparadosso
  • Stati caotici della mente. Psicosi, disturbi borderline, disturbi psicosomatici, dipendenze
  • Io sono la bottiglia che bevo. L'immagine di sé in soggetti alcolisti
  • Quale comunità per quale minore. Esperienze a confronto
  • Dall'altare al tribunale. Per una nuova logica della separazione
  • Management dell'ascolto. Tutto ciò che le persone e le organizzazioni devono sapere prima di comunicare e per comunicare meglio
  • Dominare gli attacchi di panico
  • Le tecniche assertive. Come trattare più efficacemente con gli altri: clienti, fornitori, dipendenti, colleghi, superiori
  • Dominare la rabbia

Beebe B., Lachmann F.M.
Infant Research e trattamento degli adulti. Un modello sistemico-diadico delle interazioni
Collana : Psicoanalisi e ricerca, pp.272
Prezzo: € 23,8
Editore: Raffaello Cortina - Milano

Frutto della collaborazione dei due autori per più di trent’anni, questo libro è uno dei contributi più validi e originali apparsi in ambito psicoanalitico negli ultimi dieci anni. Applicando le affascinanti scoperte delle osservazioni sulla coppia madre-bambino al trattamento dei pazienti adulti, Beebe e Lachmann aprono nuove strade per comprendere la miriade di comunicazioni fra paziente e analista che rappresentano il nucleo del processo analitico. Sia come testo di riferimento sia come sintesi teorica e clinica di grande efficacia, Infant research e trattamento degli adulti è destinato a occupare un posto di rilievo nella biblioteca di ogni clinico.

Beatrice Beebe, psicoanalista, è docente di Psicologia clinica al New York State Psychiatric Institute presso la Columbia University.
Frank M. Lachmann insegna al New York University Postdoctoral Program in Psychotherapy and Psychoanaliysis. In questa stessa collana ha già pubblicato "Lo scambio clinico" (con J. Lichtenberg e J.L. Fossahage, 2000).


Albanese Ottavia, Doudin Pierre- André, Martin Daniel
Metacognizione ed educazione. Processi, apprendimenti, strumenti
Collana: Psicologia
Prezzo: € 23
Editore: Franco Angeli - Milano

In questi ultimi anni la metacognizione si è dimostrata come uno dei più importanti predittori dell'apprendimento, operando una distinzione tra conoscenze e abilità metacognitive che è comunemente accettata.
Gli studi sugli aspetti cognitivi ed esecutivi della metacognizione hanno avuto un grande sviluppo accanto a quelli sulla regolazione degli aspetti affettivi, sociali e motivazionali inclusi nei processi di conoscenza ed apprendimento. La collaborazione con gli ambiti preposti all'educazione e alla formazione ha portato non solo ad uno scambio proficuo, ma anche ad una riflessione comune. Inoltre la riflessione sui processi e gli apprendimenti, anche in situazioni problematiche, ha approntato procedure e strumenti verificati nella pratica quotidiana ed adattati alle esigenze emerse producendo una grande ricchezza di dati e preannunciando gli sviluppi futuri.
Dal continuo sviluppo degli studi in tale settore nasce questa nuova edizione del volume, a otto anni di distanza dalla prima, rivista ed ampliata grazie all'apporto dei più recenti contributi in materia. Si affiancano nel testo i lavori di studiosi italiani e stranieri che operano da anni in ambito accademico, ma anche educativo, formativo, nonché riabilitativo.

Ottavia Albanese è professore ordinario di Psicologia dello sviluppo presso la Facoltà di Scienze della formazione dell'Università di Milano-Bicocca. Studia i temi propri dell'ambito cognitivo e metacognitivo, conducendo ricerche sullo sviluppo del linguaggio e sull'apprendimento con ricadute in ambito educativo, formativo e riabilitativo. In particolare, si occupa del metodo di studio in università, delle concezioni dello sviluppo dell'intelligenza degli insegnanti, delle conversazioni in classe e dell'uso delle nuove tecnologie in ambito educativo. Le sue pubblicazioni sono in ambito nazionale ed internazionale.
Pierre-André Doudin è full professor all'Università di Losanna, professore incaricato all'Università di Ginevra e all'Università di Friburgo e direttore di ricerca in Scienze dell'educazione alla Haute Ecole Pédagogique di Losanna. Le sue ricerche riguardano la formazione degli insegnanti con la messa a punto di moduli formativi con approccio metacognitivo e l'integrazione scolastica di ragazzi con difficoltà di apprendimento e di comportamento. È autore di numerose pubblicazioni.
Daniel Martin è professore formatore alla Haute Ecole Pédagogique di Losanna. I suoi lavori riguardano i processi cognitivi, le difficoltà di apprendimento della lettura, l'organizzazione del lavoro degli insegnanti e la loro formazione. È autore di numerose pubblicazioni.


Sofia Ciappina—Aldo Nigro
LA PSICOMOTRICITÀ NELL'APPRENDIMENTO
Pagine: 165, Formato: 15,5x21
Prezzo: € 13,00
Editore: Edizioni Scientifiche Magi - Roma

Le profonde trasformazioni della società, dovute principalmente alla scienza, modificano il nostro modo di vivere e, inevitabilmente, influiscono anche sulla scuola.
I progressi della psicologia dell'apprendimento, della psicologia dello sviluppo e della psicofisiologia hanno fatto notare il grande valore che ha il movimento nel promuovere l'apprendimento, portando a una sempre più forte affermazione della psicomotricità.
Gli autori del volume, consapevoli della necessità di una vasta opera di adeguamento a queste mutate prospettive, forniscono precise indicazioni sull'apporto della psicomotricità alla didattica scolastica. La comprensione delle relazioni fra motricità e intelligenza diventa il nuovo compito assegnato innanzitutto all'insegnante.

SOFIA CIAPPINA: laureata in Psicologia, professore a contratto di Psicologia Generale e di Psicologia dell'Handicap e della Riabilitazione presso l'Università della Calabria. È docente nei Corsi Triennali di Psicomotricità della Scuola Superiore di Psicologia Applicata «G. Sergi».
ALDO NIGRO: laureato in Medicina e Chirurgia all'Università di Messina, già professore di psicologia presso la medesima università. Libero docente di fisiologia umana, si dedica agli studi sui meccanismi d'apprendimento e sulla dimensione ambientale digitale della cultura umana ed è autore di numerose pubblicazioni in questo ambito.


Selvini Palazzoli M., Boscolo L., Cecchin G., Prata G.
Paradosso e controparadosso
Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, pp.164
Prezzo: € 14
Editore: Raffaello Cortina - Milano

Scritto nel 1975 da un’équipe di psichiatri e psicoanalisti in rotta con l’ortodossia psicoanalitica, Paradosso e controparadosso presentava al pubblico il lavoro del Centro per lo studio della famiglia di Milano, fondato da Mara Selvini Palazzoli nel 1971. Il “gruppo di Milano” diventerà famoso per l’adozione del modello sistemico come strumento terapeutico: i pazienti gravi si devono curare non solo individualmente ma coinvolgendo le loro famiglie. Oltre a segnare una tappa storica della sperimentazione in psicoterapia, il volume non manca di attualità, dato che il tema del come aiutare i pazienti gravi rimane al centro dell’attenzione nella terapie dei più diversi orientamenti.

Mara Selvini Palazzoli (1916-1999), terapeuta di fama internazionale, ha pubblicato scritti ormai classici tradotti in molte lingue (nelle nostre edizioni, "I giochi psicotici nella famiglia" e "Ragazze anoressiche e bulimiche").
Luigi Boscolo e Gianfranco Cecchin, dopo aver fatto parte dell’équipe guidata da Mara Selvini Palazzoli, hanno fondato nel 1980 il Centro milanese di terapia della famiglia.
Giuliana Prata dirige dal 1985 il Centro di terapia familiare sistemica e di ricerca di Milano.


Nicolini Paola
Io sono la bottiglia che bevo. L'immagine di sé in soggetti alcolisti
Collana: Clinica delle dipendenze e dei comportamenti di abuso - direttore scientifico: Alfio Lucchini, pp.128
Prezzo: € 12,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Una bottiglia di vino sulla nostra tavola non ha in sé e per sé niente di preoccupante, ma proprio per questo la sindrome da alcol-dipendenza può svilupparsi anche sotto i nostri occhi con estrema facilità. E i dati parlano chiaro: 5.000.000 di italiani abusano di alcol; 1.000.000 di questi sono alcolisti; ogni anno si verificano 30.000 morti direttamente correlate all'assunzione di sostanze alcoliche a cui vanno aggiunte altre 30.000 legate indirettamente (in 35 incidenti stradali su 100, in oltre il 50% degli omicidi, nel 25% dei suicidi e nel 20% degli infortuni sul lavoro l'alcol compare come concausa); per non parlare dei 3.000 bambini che ogni anno nascono con sindrome feto-alcolica.
Il tema che questo libro tratta è quindi di grande interesse e attualità.
Per gli operatori del settore, che vi troveranno indicazioni utili alla loro professione; per gli studenti in formazione, che grazie alle numerose testimonianze dirette raccolte nel volume potranno approfondire diverse tematiche legate all'alcol-dipendenza; e per i familiari di alcolisti, che vi troveranno situazioni note e possibilità di confronto.
Molti sono gli stereotipi e i pregiudizi che ancora circondano l'argomento e l'ignoranza che li caratterizza fa sì che l'alcol-dipendenza provochi gli effetti della sua distruzione.
Un aiuto, però, possono essere le testimonianze che ci propone questo volume, voci di quanti vivono sulla propria pelle la schiavitù dall'alcol, perché questi sono i racconti di chi è impegnato a rendersene libero.

Paola Nicolini , psicologa e psicoterapeuta, insegna Psicologia generale all'Università di Perugia. Si occupa di interpretazione di testi, in particolare autopresentazioni, e di interazione verbale nelle relazioni educative e d'aiuto. Per i nostri tipi ha pubblicato: Che pensi di te stesso (1999); Conoscere il corpo (2000); Sentimenti pensieri e pregiudizi nella relazione interpersonale , in collaborazione con B. Pojaghi (2000).

 

Rinaldi L. (a cura di)
Stati caotici della mente. Psicosi, disturbi borderline, disturbi psicosomatici, dipendenze
Collana : Psicologia clinica e Psicoterapia, pp. 384
Prezzo: € 27
Editore: Raffaello Cortina - Milano

Suddiviso in tre parti, Modelli di comprensione, Teoria e clinica, Psicoanalisi e istituzioni di cura, Stati caotici della mente presenta lo status della ricerca psicoanalitica per quanto riguarda la comprensione e il trattamento delle patologie mentali più gravi: anoressia e bulimia, dipendenza da sostanze stupefacenti e da alcol. Con i contributi di prestigiosi psicoanalisti, il volume è rivolto, oltre che a psicoterapeuti e psicologi in formazione, agli operatori dei servizi psichiatrici e dei consultori e a quanti si occupano di tossicodipendenze.

Luigi Rinaldi, psicoanalista e primario psichiatra, insegna nelle scuole di specializzazione in psicologia clinica dell’Università di Napoli. Con A. Correale ha già curato, in questa stessa collana, "Quale psicoanalisi per le psicosi?" (1997).

 

Maccallini Angela, Di Berardo Giuseppe, Vigliani Cesare
Quale comunità per quale minore. Esperienze a confronto
Collana: Politiche e servizi sociali, pp.208
Prezzo: € 15
Editore: Franco Angeli - Milano

L'incontro fra le diverse prospettive culturali dei responsabili delle politiche minorili, che convivono ma a volte non comunicano e non cooperano in modo ottimale, andrebbe revisionato e migliorato.
In questo volume, che nasce dal confronto tra le diverse posizioni emerse nel convegno organizzato su questo tema dalla Cearpes, le problematiche del rapporto fra le Comunità e gli Enti sono osservate dalla prospettiva centrale del metodo di lavoro condiviso per la gestione della complessità del servizio al Minore, e della contrattualizzazione delle prestazioni e degli obiettivi.
La CEARPES, che ha sede a Sambuceto di S. Giovanni Teatino (Chieti), si è costituita nell'anno 1986 ai sensi della Legge Regionale 63/86 operando nell'ambito delle attività educative e riabilitative rivolte a minori, giovani e adulti con finalità di prevenzione e recupero delle manifestazioni di disagio psicologico e sociale.

Angela Maccallini è medico-psichiatra presso la Cooperativa Cearpes.
Giuseppe Di Berardo è Primario presso il servizio di Neuropsichiatria Materno Infantile Asl di Pescara.
Cesare Vigliani è Coordinatore socio-educativo presso il settore minori del Comune di Torino. Referente per le comunità-alloggio per adolescenti.


Maria Grazia Masella
Dall'altare al tribunale. Per una nuova logica della separazione
Collana: Serie Bianca, Pagine: 176
Prezzo: € 10,00
Editore: Feltrinelli - Milano

Quasi mai il divorzio o la separazione sono il risultato di una scelta condivisa da entrambi i partner. Il più delle volte sono l’esito di una decisione imposta con forza da uno solo. Molto spesso l’altro vive con forte rancore questa scelta di autonomia, alimentando senza fine una dinamica punteggiata da continue vendette, silenzi, incapacità comunicativa, in cui a manifestarsi è solo il peggio di entrambi.
I figli diventano spesso il terreno di battaglia "naturale" di questo conflitto, sia per i ricatti psicologici messi in atto sia per la loro tutela economica e patrimoniale.
Negli ultimi tempi sono stati presentati vari progetti di legge che modifichino la normativa vigente, assecondando la richiesta crescente, espressa soprattutto da parte paterna, di affidare i figli congiuntamente a entrambi i genitori.
Un altro aspetto di novità è rappresentato dal fatto che sempre più i tribunali dei minori sembrano affidarsi a consulenti "specializzati in psicologia" per valutare e supportare le crisi familiari. Ma, come segnalano le autrici, si tratta di una finta soluzione, soprattutto alla luce dell’insufficiente preparazione professionale richiesta per poter esercitare questa funzione. Tutti segnali importanti che manifestano la necessità di una riforma significativa dell’ordinamento vigente, al fine di rafforzare le tutele già previste per i minori, forse gli unici a pagare nel concreto gli errori altrui.

Maria Grazia Masella, nata a Montalbano Ionico (Matera) nel 1961, è avvocato specialista in diritto di famiglia e dei minori nel foro di Roma ed è a capo dell’associazione Progetto famiglia.


Passerini Walter, Tomatis Alfred A.
Management dell'ascolto. Tutto ciò che le persone e le organizzazioni devono sapere prima di comunicare e per comunicare meglio
Collana: Uomini & imprese - diretta da Walter Passerini, pp.256
Prezzo: € 19
Editore: Franco Angeli - Milano

Questo libro si rivolge a tutti coloro (manager e no) che vogliono e sanno ascoltare. E a coloro che, dopo aver perduto questa straordinaria facoltà, desiderano recuperarla.
Nell'epoca delle macchine e dei mass media l'ascolto è decisamente diminuito. Al rumore è subentrato il frastuono. Più si grida, meno si comunica e meno si capisce. Per rispondere alla società dell'ipercomunicazione occorre recuperare la capacità di ascoltare. Ciò vale per i singoli, come per le imprese. Nell'era del servizio il cliente è il re: ma le sue esigenze prima ancora che soddisfatte vanno ascoltate! Non solo, dentro le aziende vi sono "clienti interni" da non trascurare: i singoli dipendenti (con le loro attese e i loro bisogni).
Questo volume (opera di due autori dalle competenze diverse, ma complementari) è il primo che illustra un vero e proprio approccio per organizzare l'ascolto. Mostra, anzitutto, come le persone possono sviluppare attitudini all'ascolto e alla comunicazione.
Successivamente, come l'ascolto possa diventare una strategia aziendale (ascoltare è meno costoso che vedere: soprattutto per le imprese!). Infine, illustra un piano sistematico per introdurre nelle organizzazioni meccanismi e pratiche dedicati alla comunicazione e all'ascolto della realtà, sia interna che esterna.
Il Management dell'Ascolto (dopo il management dell'eccellenza, del servizio e della qualità) è una nuova disciplina che può essere utile sia al singolo individuo che alle imprese e alla collettività. È un aiuto per tutti coloro che rifiutano di vivere in un mondo di sordi.

Walter Passerini , giornalista e docente universitario, è ideatore e direttore di Corriere Lavoro. Da anni si occupa di comunicazione, management e impresa, argomenti su cui ha scritto diversi libri, tra i quali Da manager a imprenditori , FrancoAngeli e Il Trovalavoro , FrancoAngeli.
Alfred A. Tomatis , psicolinguista, docente universitario recentemente scomparso, è conosciuto a livello mondiale per le tecniche messe a punto per la rieducazione all'ascolto e alla comunicazione (utilizzate da centinaia di professionisti della comunicazione in tutto il mondo).


Derrick Silove e Vijaya Manicavasagar
Dominare gli attacchi di panico
Pagine 192
Prezzo: € 12,50
Editore: Armenia

Questo volume spiega come vincere il panico ricorrendo alla terapia psicologico-cognitiva che si basa su tecniche atte a modificare gli schemi di pensiero negativi. Gli autori assicurano che il paziente applicando con costanza e impegno tali tecniche può riuscire a prevenire, controllare e addirittura a eliminare gli attacchi di panico (l'80% dei pazienti guarisce).


 

Schuler Eric
Le tecniche assertive. Come trattare più efficacemente con gli altri: clienti, fornitori, dipendenti, colleghi, superiori
Collana: F.P. Formazione permanente, pp.208
Prezzo: € 17,50
Editore: Franco Angeli - Milano

Le tecniche assertive sono oggigiorno di valido aiuto per chiunque debba intrattenere rapporti con gli altri in ambito lavorativo.
L'assertività è sia un comportamento, sia un modo di comunicare che consente di gestire in una forma nuova i rapporti interpersonali:
* nei colloqui a due,
* nelle riunioni,
* al telefono,
* nel caso si debba ottenere un ordine da un cliente,
* spuntare un prezzo migliore da un fornitore,
* avanzare una richiesta d'aumento di stipendio,
* correggere un comportamento sbagliato di un subordinato,
* ottenere un aiuto da un collega,
* presentare un progetto complesso a superiori o clienti,
* evidenziare i punti deboli nella decisione di un dirigente...
Le tecniche assertive aggiungeranno nuove freccie al vostro arco!
Potrete definire con chiarezza le posizioni da assumere e disporrete di nuovi mezzi per conseguire i vostri obiettivi. Siate un tecnico, un imprenditore, un dirigente o un professionista, le tecniche assertive Vi permetteranno di acquisire la scioltezza, la sicurezza di sé, la disinvoltura che sono elementi indispensabili del successo in tutti i tipi di rapporti.
Scritto da uno dei più noti esperti francesi, ricchissimo di esempi tratti dalla vita quotidiana, di piacevole lettura, presentato da Hubert Jaoui, questo libro vi farà scoprire nuovi aspetti della vostra personalità e vi permetterà d'acquisire una perfetta padronanza delle tecniche assertive.

Eric Schuler, ingegnere agronomo, ha fondato e dirige la società ERILE che, oltre a svolgere attività di consulenza sui sistemi di remunerazione dei venditori, propone una larga gamma di corsi e seminari di formazione aziendale, in particolare nei campi della comunicazione e dell'assertività.

 

William Davies
Dominare la rabbia
pagine 192
Prezzo: € 12,90
Editore: Armenia

Questo volume è basato sul ricorso alla terapia psicologico-cognitiva, una tecnica che ottiene notevoli successi nel curare la depressione, l'anoressia, la bulimia, problemi legati a dipendenza da alcool, droghe e giochi d'azzardo. E' un manuale che offre fiducia e speranza a chi teme di non riuscire ad affrontare la vita con serenità tenendo sotto controllo gli scatti d'ira che spesso compromettono i rapporti con gli altri.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

News Letters