Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

PSICOLOGIA NEWS n.95 - 5.12.2002

on . Postato in News libri e riviste | Letto 284 volte

  • Valutare il minore. Problematiche deontologiche e criteri di assessment
  • Adolescenti delinquenti. L'intervento psicologico nei Servizi della Giustizia minorile
  • Fame d'amore. Donne oltre l'anoressia e la bulimia
  • SISIFO FELICE. Dalla relazione d'amore alla relazione d'aiuto: come lavorare coi bambini
  • Sempre capricci!? Storie "psicologicamente corrette" da leggere assieme ai bambini
  • L'IDENTITÀ FRA CONTINUITÀ E CAMBIAMENTO. Psicopatologia dell'attacco di panico e delle psicosi acute
  • Aiutami a dire addio. Il mutuo aiuto nel lutto e nelle altre perdite
  • LA PSICOLOGIA DELLE ARTI OGGI
  • La famiglia di fronte alla disabilità. Stress, risorse e sostegni
  • LA FAMIGLIA E L'INDIVIDUO TRA MITO E NARRAZIONE. Modello d'intervento integrato nella terapia della psicosi
  • La mia autostima. Attività di sviluppo personale per una buona immagine di sé
  • ANORESSIA & BULIMIA. Guida pratica per genitori, insegnanti e amici

Rossi Lino
Valutare il minore. Problematiche deontologiche e criteri di assessment
Contributi: Avato Francesco M., Crittenden Patricia M., Gaudio Rosa M., Landini Andrea, Salati Roberto, Zucchi Beatrice
Collana: Le professioni nel sociale, Pagine: 256
Prezzo: € 21,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Gli aspetti di carattere deontologico e metodologico costituiscono la prima questione che lo psicologo deve affrontare dal momento in cui si trova ad operare in situazioni gravi, che implicano processi decisionali complessi, determinati a conseguire risultati che attengono a parti fra loro in lite, compresi all'interno di un quadro normativo sia civile che penale.
La conoscenza dei vincoli medico-legali e l'osservanza di una stretta metodologia d'indagine rappresentano senza dubbio il primo requisito di un lavoro che intende collocarsi entro i limiti di onestà intellettuale e scientifica, che deve guidare l'intervento diagnostico. Soprattutto quando lo psicologo veste i panni del consulente o del perito e si cimenta col riordino di eventi che presupporrebbero imparzialità. In questo modo il lavoro di valutazione acquista uno spessore metodologico significativo e si arricchisce di una forte connotazione in senso etico.
Il libro intende fornire una panoramica introduttiva al tema dell'assessment psicologico forense, ponendosi come obiettivo la definizione dei concetti di base attorno ai quali gravita il lavoro peritale a livello operativo. Si tratta di uno strumento utile al professionista, (psicologo, psicopatologo, neuropsichiatra infantile, medico-legale, criminologo, ecc.) che agisce all'interno del contesto forense al fine di ampliare le proprie competenze diagnostiche sulla base di un modello di lavoro basato sul metodo scientifico e sulla consapevolezza deontologica.

Lino Rossi , psicologo psicoterapeuta, insegna Psicopatologia forense al master in Psicopatologia e scienze forensi dell'Università di Ferrara e Criminologia alla scuola di specializzazione in Medicina legale della stessa Università. È presidente dell'Istituto Nazionale di Scienze Forensi, Formazione & Sicurezza di Firenze. È autore di numerosi saggi e diversi volumi fra cui: Itinerari del simbolo in psicoterapia , Borla, Roma, 1998; Adolescenti e violenza , Angeli, Milano, 2000; La criminalità minorile. Elementi di criminologia e psicologia forense , CLITT, Roma, 2001.


Maggiolini Alfio
Adolescenti delinquenti. L'intervento psicologico nei Servizi della Giustizia minorile
Contributi: Calle Maria Cristina, Casaccio Francesco, Casartelli Ariela, Cattaruzzi Alessandra, Di Tucci Antonio, Fabi Massimiliano, Grassi Riccardo, Grimoldi Mauro, Nirchio Lucrezia, Pietropolli Charmet Gustavo, Riva Elena, Romito Annamaria, Saottini Cristina, Schillaci Angela, Tedesco Monica, Trionfi Carlo, Valentini Tiziana, Viganò Daniele
Collana: Politiche e servizi sociali, Pagine: 336
Prezzo: € 22,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Il volume, che nasce dall'esperienza condotta all'interno dei Servizi della giustizia minorile in Lombardia, intende presentare i diversi aspetti dell'intervento psicologico a favore dei minori che commettono reati: la valutazione, il trattamento e gli aspetti psicologici degli interventi istituzionali.
L'orientamento di fondo è caratterizzato dall'importanza attribuita all'individuazione del significato soggettivo del reato e dall'attenzione ai compiti evolutivi adolescenziali in una prospettiva di psicopatologia e psicoterapia evolutiva. L'intervento psicologico, in stretta integrazione con quello sociale e educativo, è soprattutto orientato all'attivazione della capacità dell'adolescente di assumersi la responsabilità del proprio comportamento.
Il volume è rivolto a psicologi, ma anche ad operatori - assistenti sociali, educatori, agenti, insegnanti, ecc. - che si trovano a contatto con ragazzi antisociali.

Alfio Maggiolini , professore incaricato di Psicologia dell'adolescenza presso la Facoltà di psicologia dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca e membro dell'Istituto Minotauro, coordina gli psicologi dei Servizi della Giustizia minorile di Milano. Ha pubblicato: Mal di scuola (1994); Counseling a scuola (1997); con E. Riva, Adolescenti trasgressivi (1998).


Fabiola De Clercq
Fame d'amore. Donne oltre l'anoressia e la bulimia
Collana Bur saggi e documenti, pagine 175
Prezzo: € 6,50
Editore: Rizzoli - Milano

L'anoressia e la bulimia rappresentano il disagio psicologico più diffuso fra le donne di questi decenni. Questo libro, rivolto alle persone che soffrono di disordini alimentari, a quelle che le circondano e a coloro che sono impegnati nella terapia, non intende essere un manuale che offre risposte preconfezionate, ma piuttosto di uno strumento aggiornato, capace di addentrarsi nelle ragioni ultime della malattia perché nato dall'esperienza diretta dell'autrice, a lungo anoressica e bulimica lei stessa, e dal quotidiano contatto con migliaia di ragazze sofferenti.


Maria Zirilli
SISIFO FELICE. Dalla relazione d'amore alla relazione d'aiuto: come lavorare coi bambini
Collana: Conoscenze psicoanalitiche e lavoro sociale, pagine 160
Prezzo: € 13,50
Editore: Franco Angeli

I bambini possono soffrire e soffrono per molte ragioni. Soffrono al di qua della parola. Specie se sono troppo piccoli o se sono circondati da sordi. Soffrono in silenzio, a lungo, sino a quando il disagio esplode, e diventa visibile, infine. Lo esprimono i sintomi, con il comportamento. Solo di rado non hanno bisogno di mostrarsi perché gli adulti li vedano e riconoscano in loro le stigmate della sofferenza, del dolore.
Il libro affronta in tre sezioni differenti le ragioni e i modi del disagio dei bambini: bambini malati; bambini in difficoltà, bambini divisi. E lo fa in modo vivo, dal di dentro, attraverso le storie, che lungi dall'essere esempio di qualcosa, sono esse stesse argomento e parola. Il libro dà voce alla sofferenza dei bambini a partire da quella, e dalla valorizzazione dei bambini quali soggetti della loro esperienza vitale. Nello stesso tempo, indaga le ragioni di chi cura ed in specie di chi cura i bambini per ritrovare nella cosiddetta vocazione, l'inesausto bisogno di ciascuno, di curare il bambino (malato, incomprensibile, o maltrattato) che è in lui.
Numerose le indicazioni, e le raccomandazioni di comportamento: non tutte facili da adottare, quale per esempio la "regola" del parlare sempre e soltanto in presenza dei bambini, "di" loro e/o "per" loro, nonostante che questo si allinei con la più autorevole e collaudata tradizione psicoanalitica che vuole che il paziente sia uno solo e rigorosamente protetto: in questo caso il bambino, protetto da una forma affatto nuova di "legalità" che gli consente di avere "sempre" l'accesso a ciò che lo riguarda, di "stare in" "dentro" il discorso.
Il libro infine recupera una dimensione "sociale" del fare, nella teorizzazione del lavoro come lavoro di gruppo, laddove per tale non si intende tanto una strategia (sebbene l'analista non abbia - tutt'altro - alcuna preclusione nei riguardi delle strategie terapeutiche di gruppo), quanto il gruppo come "habitat", "spazio multipersonale dedicato", "luogo" dell'appartenenza e del rispecchiamento.
Infine le storie rappresentate attraverso il linguaggio comune, oltre ad essere il filo conduttore dell'intero libro, più che attrarre in quanto "universale" seducono (casi clinici) per la singolarità epifenomenica che li connota e "alleggeriscono" l'impegno.

Maria Zerilli, psichiatra e psicoanalista vive e lavora a Parma. La sua attività di terapeuta e ricercatrice, tuttora impegnata nel Servizio Sanitario Pubblico, si è indirizzata soprattutto alle cosiddette patologie di frontiera: la psicosi e l'autismo, nella profonda convinzione che la psicoterapia non debba essere altro dalle istituzioni di cura nella loro più connaturale e sostanziale struttura. Fondatrice e Responsabile, per 17 anni, di un Servizio in Psicoterapia per l'Infanzia e l'Adolescenza pubblico, è attualmente Responsabile di una Unità Operativa per l'Adolescenza e la Giovane Età. È autrice di numerosi articoli scientifici e, con Enzo Compagnoni, di un libro, Relazione e Linguaggio edito da U. Mursia (1990).


Roberta Giudetti e Michela Eccli
Sempre capricci!? Storie "psicologicamente corrette" da leggere assieme ai bambini
pp.160, cm 24 x 15
Prezzo: € 14,50
Editore: Erickson - Trento

Spesso, ai genitori, succede di non riuscire a calmare il proprio bambino in lacrime perché non vuole andare all’asilo o semplicemente non vuole andare a dormire. Oppure, di non riuscire a farlo smettere di urlare, in un centro commerciale, perché vuole avere a tutti i costi un giocattolo. I capricci fanno parte della quotidianità, nella vita dei genitori. Attraverso sei storie illustrate a colori, questo volume fornisce preziosi suggerimenti per risolvere questi problemi
Le storie, da leggere insieme ai propri figli, presentano un percorso educativo che ha un duplice scopo: da un lato, fare in modo che il bambino si identifichi e si confronti con il protagonista; dall’altro, aiutare il genitore ad affrontare situazioni analoghe. Uno strumento utile a bambini e adulti per elaborare insieme la quotidianità, che si propone di dimostrare che la comunicazione e l’ascolto e la soluzione collaborativa del problema devono sempre essere al centro della vita familiare.


Luigi Pavan
L'IDENTITÀ FRA CONTINUITÀ E CAMBIAMENTO. Psicopatologia dell'attacco di panico e delle psicosi acute
Collana: Psicoanalisi e psicoterapia analitica/Strumenti, pagine 144
Prezzo: € 15,50
Editore: Franco Angeli - Milano

La pratica clinica mette a contatto sempre più frequentemente psichiatri e psicoterapeuti con persone che presentano scompensi psichici acuti, quali l'attacco di panico e le psicosi acute.
L'utilizzazione del concetto di identità può essere utile e dare un maggior senso a queste manifestazioni. Esse appaiono quando il soggetto perde la capacità di integrare nella propria storia l'esperienza di discontinuità. I cambiamenti nella vita sono inevitabili per tutti, e fanno spesso confrontare col dolore e con il limite, ma per alcune persone queste esperienze comportano un malessere narcisistico ed una minaccia all'identità. È verosimile che l'atmosfera culturale contemporanea faciliti una fragilità dell'identità che fatica a vivere e a mentalizzare la delusione. Una serie di esempi clinici sembra dimostrare che, sia nell'attacco di panico, sia nella psicosi acuta, il soggetto si senta minacciato nella sua stabilità e non riesca a vivere il cambiamento.
Le persone che soffrono di questi disturbi necessitano di un intervento complesso che richiede una cura particolare della relazione per avvicinare il loro più specifico aspetto soggettivo e psicopatologico. Nel trattamento di questi pazienti la finalità non dovrà limitarsi a far scomparire i sintomi, ma anche favorire la narrazione, indurre un bisogno di senso, e cercare di trasformare le crisi in conflitti che siano pensabili e tollerabili per l'identità.

Luigi Pavan è professore ordinario di Psichiatria e M.A. della Società Psicoanalitica Italiana. Dirige la Clinica Psichiatrica e la Scuola di Specialità in Psichiatria dell'Università di Padova. È fra gli editors del Trattato Italiano di Psichiatria (Masson, 1999), e autore e curatore di diversi libri, fra cui: Paura della morte e Suicidio (Il Pensiero Scientifico, 1995); Trauma, vulnerabilità, crisi (Bollati Boringhieri, 1996); Il suicidio: le parole non dette (Positive Press, 2000); Manuale di Psicoterapia dell'anziano (Bollati Boringhieri, 2001).


Arnaldo Pangrazzi
Aiutami a dire addio. Il mutuo aiuto nel lutto e nelle altre perdite
pagine 104, cm 17 x 24
Prezzo: € 12,00
Editore: Erickson - Trento

Il libro è rivolto a quanti hanno sperimentato diversi tipi di perdita: una morte improvvisa, un incidente sul lavoro o stradale, un suicidio, una morte dovuta alla violenza, altri tipi di distacco, quali abbandono coniugale, malattia cronica e così via. C’è chi riesce a gestire con le proprie forze una vita cambiata e chi resta nello smarrimento; chi cerca l’aiuto di uno psicologo o un sacerdote e chi sana il cuore ferito attraverso la condivisione con altre persone provate da dolori analoghi. Per questo la nascita di gruppi di mutuo aiuto per persone in lutto è divenuta una risorsa sociale importante, per affrontare insieme ad altri il cammino della guarigione, rompendo le barriere della paura o della vergogna.
Il poter condividere la propria vulnerabilità con persone che si sintonizzano con il linguaggio del lutto previene l’insorgere di stress e di problemi emozionali. Gli itinerari proposti illustrano la mappa di un viaggio che intende aiutare chi è in lutto a uscire gradualmente dal labirinto del dolore e a ricostruire la vita attraverso la forza che si sprigiona dal gruppo.


Rosella Tomassoni (a cura di)
LA PSICOLOGIA DELLE ARTI OGGI
Collana: Psicologia/Monografie, pagine 368
Prezzo: € 25,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Obiettivo di questo volume è creare uno spazio autonomo per la Psicologia artistica, che non vuole essere avulsa dalla Psicologia generale ma costruire all'interno di essa un campo di ricerca indipendente.
Gli argomenti affrontati vanno dalla ricerca fenomenologica più squisitamente sperimentale alla ricerca fenomenologica corporea, dalla teoria dell'informazione all'approccio psico-dinamico.
Sui vari aspetti hanno scritto studiosi particolarmente noti nei vari settori, di cui molti membri della Iaesa (International Asssociation for Empirical Aesthetics), provenienti da Italia, Usa, Austria, Germania, Russia, Romania, Ungheria, Grecia e Sud Africa.
I lavori, nel loro complesso, oltre a fare il punto sullo stato attuale del rapporto tra Psicologia e Arte, rappresentano anche una proposta programmatica per il futuro di tale campo di ricerca e, soprattutto, un tentativo di sintesi tra i vari modelli interpretativi.
Non manca, infine, una proposta di lettura del tutto originale de La donna del mare di H. Ibsen.

Rosella Tomassoni è professore straordinario di Psicologia dell'arte e della letteratura presso la Facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Cassino. Membro dell'Accademia russa delle scienze umane e socia della Iaea, dell'Aip e dell'Iaap, è autore di numerosi articoli di Psicologia generale e psicologia della letteratura in varie lingue.


Mirella Zanobini, Mara Manetti e Maria Carmen Usai
La famiglia di fronte alla disabilità. Stress, risorse e sostegni
pp.208, cm 17 x 24
Prezzo: € 18,00
Editore: Erickson - Trento

In che modo la presenza di un bambino disabile influenza le relazioni familiari, le vite dei genitori e dei fratelli, il benessere generale della famiglia? Quali sono gli aiuti che la società può offrire? Il libro cerca di rispondere a queste domande presentando i risultati di una ricerca condotta su 91 famiglie di bambini con disabilità della scuola dell’infanzia e di quella elementare. Sulla base di un approccio non patologizzante, che considera la vita di queste famiglie un fenomeno complesso, difficilmente riconducibile a modelli interpretativi unidirezionali, le autrici hanno valutato l’adattamento a seguito della nascita di un bambino disabile, la percezione della situazione in rapporto ai livelli di impegno nella cura, le strategie di coping messe in atto, i diversi aspetti della rete di supporto sociale e il grado di soddisfazione espresso nei confronti dei servizi.
Il testo non solo tratteggia la realtà italiana delle famiglie con un bambino disabile, ma presenta anche i principali filoni di studio che hanno orientato e orientano le scelte e l’agire degli operatori, delineando alcune linee di intervento per il supporto familiare.Unico nel panorama italiano su un argomento così cruciale, il volume è rivolto a tutte le persone (genitori, psicologi, insegnanti e operatori del settore) che per motivi professionali e personali si confrontano con gli effetti della disabilità nel contesto familiare.


Laura Carla Galante, Patrizia Michelis
LA FAMIGLIA E L'INDIVIDUO TRA MITO E NARRAZIONE. Modello d'intervento integrato nella terapia della psicosi
Presentazione di Giuseppe Donini
Collana: Serie di psicologia, pagine 128
Prezzo: € 13,00
Editore: Franco Angeli - Milano

Il volume si sviluppa e si articola sulle fasi del processo terapeutico che servono a testare l'efficacia degli interventi nella cura della psicosi cronica.
La costruzione del modello integrato proposto è frutto di un'esperienza di formazione e ricerca maturatasi all'interno di un day-hospital universitario. Il gruppo come "mente integrata" costituisce l'unità di ricerca che promuove l'intervento di cura e alimenta la formazione dello psicoterapeuta. Le capacità psicoterapeutiche acquisite consentono di costruire una "storia condivisa", di valutare il contesto familiare e le sue risorse, di riflettere sul "paradigma comunicativo" che si evince dall'incontro di linguaggi diversi.
La terapia familiare si è dimostrata asse centrale del sistema terapeutico nella cura di questa patologia radicata nell'humus di un sistema familiare bloccato. La rottura dell'"anello simbiotico" apre il sistema a nuove possibilità relazionali e riattiva la capacità narrativa individuale e familiare. Alla "storia della malattia" si affianca la "storia della terapia" in quella nuova narrazione che si conclude con la guarigione "possibile".
Il concetto di integrazione proietta questo modello in una visione di insieme dove ogni parzialità serve ad aggiungere quegli elementi narrativi che si fondono nella storia mitica che ogni malattia e ogni famiglia porta in sé. Attraverso la conoscenza di questa storia, espressa nell'hic et nunc della terapia e costruita nel tempo delle generazioni, l'équipe terapeutica trova quegli elementi narrativi congelati che hanno bloccato nel "non-tempo" della psicosi l'attività mitopoietica fondamentale per l'evoluzione e il cambiamento individuale e del gruppo familiare.

Laura Carla Galante, sociologo, psichiatra, psicoterapeuta ricercatore confermato all'Università di Roma "La Sapienza", è autrice di volumi ed articoli su riviste specializzate.
Patrizia Michelis, psichiatra, psicoterapeuta, psicologa analista AIPA, è autrice di volumi ed articoli su riviste specializzate.


Deborah Plummer
La mia autostima. Attività di sviluppo personale per una buona immagine di sé
pagine 200, cm 21 x 29,7
Prezzo: € 17,50
Editore: Erickson - Trento

Formarsi un solido senso di autostima è fondamentale per tutti, e soprattutto per i bambini. Sentirsi bene riguardo a quello che si è, infatti, consente anche ai più piccoli di apprendere in maniera più efficace, li aiuta ad affrontare meglio le tensioni della vita e li spinge a crearsi un futuro migliore.
Il volume offre più di 100 semplici, pratiche e divertenti attività rivolte in maniera specifica ad aiutare i bambini a costruire e mantenere un buon livello di autostima. Basate sulla vasta esperienza clinica dell’autrice, queste attività, interamente fotocopiabili, incoraggiano i bambini a usare le loro abilità immaginative e creative naturali nel considerare le loro relazioni con loro stessi, con le loro famiglie, con i loro amici e il loro mondo e a esprimere i loro sentimenti a parole o attraverso immagini.


Favaro A., Santonastaso P.
ANORESSIA & BULIMIA. Guida pratica per genitori, insegnanti e amici
Collana: Guide, pagine: 154
Prezzo: € 14,00
Editore: Positive Press - Verona

Il libro è diviso in tre parti:
1) descrizione delle manifestazioni cliniche dell'anoressia e della bulimia e delle possibili complicanze mediche;
2) le diverse teorie e i trattamenti;
3) consigli per i genitori e per le persone che soffrono di disturbi alimentari.

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

News Letters