Pubblicità

Amok

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 6010 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig 1922)

amokPer Amok, termine di origine malese, si intende un disturbo psicologico, caratterizzato da un episodio dissociativo, in cui, improvvisamente, in un individuo esplodono ira e rabbia incontrollabile, che possono trasformarsi in follia omicida.

Tale Sindrome trae le sue origini nei paesi del sud est asiatico: (Malesia, Polinesia, Indonesia) e nei soggetti di sesso maschile,i quali, vengono colpiti da questa follia rabbiosa, dopo aver avuto l’impressione di aver ricevuto un offesa o un insulto inaccettabile.

La Sindrome presenta delle manifestazione tipiche, le quali, si susseguono secondo i criteri temporali seguenti:

  • Il soggetto percepisce di aver subito un offesa da parte di un familiare o di una persona sconosciuta;
  • dopo l’offesa percepita, il soggetto si chiude in se stesso;  tale periodo viene definito fase di  ritiro relazionale;
  • successivamente, il soggetto, accecato dalla rabbia, comincia ad aggredire parenti conoscenti e estranei, in casi estremi l’aggressione può sfociare in furia omicida;

Gli episodi sono spesso accompagnati da idee persecutorie, automatismi, amnesie e esaurimento;dopo la fase di violenza, il soggetto, senza una valida motivazione, spesso, comincia a correre per strada senza meta, terminando il suo percorso accasciandosi a terra.

In un primo momento, la sindrome venne classificata come una malattia mentale da Emil Kraepelin, successivamente, però alcuni studi confermarono che, i soggetti, artefici di tali episodi, non presentavano alcun tipo di disturbo psichico.

Pubblicità

L’etnopsicanalista George Devereux, scopre e riconosce che questa sindrome appartiene ad una serie di comportamenti riconosciuti dalla cultura dei soggetti che li manifestano; tale forma di violenza veniva messa in atto per riparare un danno o un ingiustizia sociale subita.

Nonostante tale sindrome abbia delle origini storiche e sia stata riconosciuta nei territori asiatici, oggi, diversi episodi di follia omicida sono stati commessi ad opera di clandestini anche nella società occidentale.

Molti individui, lontani dalla propria terra d’origine possono essere maggiormente predisposti a sviluppare comportamenti folli e istintivi, soprattutto quando percepiscono intorno a se un ambiente ostile, un sentimento di rifiuto e bisogno di sicurezza da parte della società in cui sono inseriti.

 

Per approfondimenti

  • www.wikipedia.org
  • www.bazardelbizzarro.net
  • www.psicoteca.it
  • www.areacognitiva.net

 

A Cura della dottoressa Addorisio De Feo Ilaria

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: aggressione ira amnesie follia rabbiosa idrofobia umana monomania ritiro relazionale automatismi

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

sindrome di rebecca [159401853…

sindrome FRA, 40anni Ciao sono un uomo di 40 anni sposato da 11 anni e conosco mia moglie da 23 anni in totale quindi una a storia lunga. Un giorno in que...

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

Cherofobia

Il termine cherofobia deriva dal greco chairo “rallegrarsi” e phobia “paura”. La cherofobia o "edonofobia",  può essere definita come l’avversione patologi...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

News Letters

0
condivisioni