Pubblicità

Folie à deux

0
condivisioni

on . Postato in Le parole della Psicologia | Letto 3746 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Folie à deuxLa folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultaneo in due persone che hanno vissuto a lungo in contatto, che sono esposte simili circostanze esteriori traumatizzanti e che presentano condizioni intrapsichiche analoghe.

Si possono distinguere quattro manifestazioni di folie á deux:

  1. la follia simultanea: la psicosi appare nello stesso tempo in due persone ugualmente predisposte ed è determinata da una causa comune.
  2. la follia imposta: una delle due persone “induce” al delirio l’altra, che ha già una certa predisposizione. Questa manifestazione è la più comune nell’esperienza clinica, anche se fa sorgere il dibattito se questi psicotici siano deliranti o più semplicemente persone molto impressionabili.
  3. la follia comunicata: l’induttore causa la malattia al compagno ma in seguito la psicosi di entrambi si evolve indipendentemente anche dopo la separazione fisica. Alcuni specialisti credono che questa sia la vera e propria follia indotta.
  4. la follia indotta: la persona soffriva già in precedenza della psicosi ma nuove idee deliranti si vanno ad aggiungere al suo quadro clinico indotto dal malato.

Pubblicità

La follia imposta (la forma clinica più comune) si presenta soprattutto nelle persone appartenenti a gruppi socioeconomici meno favoriti, e particolarmente nelle donne, e come è facile supporre, il 90% dei casi partono da legami familiari (è molto comune tra sorelle che hanno convissuto a lungo o nelle coppie sposate).

Le manifestazioni deliranti possono svilupparsi finché una persona esterna non interviene a separare la coppia, o finché non vi è una interruzione della psicosi.

 

Riferimenti bibliografici:

  • Maldonato M. (2011) “Dizionario di scienze psicologiche”.  Edizioni Simone
  • Monzani M. (2011). “Percorsi di criminologia”. Libreria Universitaria Editore

 

(Dott.ssa Susanna Mariagrazia)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: parole della psicologia Folie à deux

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identificazioni proiettive del bambino,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Relazione a distanza (15648262…

sara, 22 Salve, avrei un problema che mi blocca da giorni e vorrei un consiglio. Io e il mio ragazzo abbiamo una relazione a distanza da circa un anno (io it...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

News Letters

0
condivisioni