Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Adolescenza (015116)

on . Postato in Adolescenza | Letto 137 volte

Gemma, 17 anni

Sono una ragazza in piena adolescenza, vivo in un contesto familiare normale anche se i rapporti con i miei genitori e mio fratello si limitano a un -ciao!-;sono al terzo anno del liceo classico, non ho un fidanzato, e sono circondata da amici che mi adorano(almeno così dicono). Il mio problema è il mio continuo senso di inadeguatezza, mi sembra che gli altri non accettino mai come sono e mi sento sempre esclusa e l' ultima ruota del carro; per non parlare del fatto che tutte le volte che mi sento un' attimo trascurata, mi sento sola e mi chiudo a riccio come in un atto di disperazione. Non sono in pace con il mio corpo, anzi in verità un po' lo sarei(per quanto ci provi non riesco a diventare anoressica), ma tutto casca nel momento in cui capisco che non piaccio, non ho un buon rapporto con l' altro sesso anche con esso tendo ad essere un muro. Studio tanto ma per quanto studio non ho buoni risultati,a scuola ho sempre paura di dire stupidaggini e non esprimo tutto ciò che so. All' ultima interrogazione di filosofia pur avendo studiato e pur sapendo le cose mi sono messa a piangere davanti alla professoressa, per l' ultimo compito ho studiato 8ore e ho preso6+...vivo in un totale mondo di insicurezze, non riesco mai ad esprimere un mio giudizio, un mio problema, una mia opinione; neanche agli amici, considerando il fatto che penso di non avere nessun vero amico e di considerarmi sola.Ringrazio precedentemente per una risposta.

Cara Gemma,sintetizzando la tua situazione credo proprio che il vero problema che emerge dalla costellazione di varie difficoltà che ti affliggono è solo uno. Ti manca la fiducia in te stessa.Cosa è la fiducia in se stessi? Si potrebbe chiamare amore verso se stessi, che non è egoismo o egocentrismo, è considerare se stessi un essere umano. L'essere umano non è umano se non ha difetti, debolezze, necessità di essere amato, di amare, e soprattutto fa errori. Fatti una carezza, piangi se necessario, ma cerca di volerti bene, persisti in questo intento. Prima o dopo vincerai.Tanti cari saluti


( risponde il dott.re Vincenzo Di Marco )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia /adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

News Letters