Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Nostalgia(163428)

on . Postato in Adolescenza | Letto 224 volte

Luca, 17

Gentile dottoressa,
mi chiamo luca e ho 17 anni , quest'anno mi trovo in cina ad affrontare l'anno all'estero con i programmi di scambio. Sin da quando sono arrivato (nemmeno una settimana fa) provo una profonda sensazione di nostalgia della mia vita precedente , in particolare nei confronti di mio padre, persona alla quale sono molto legato.Ciò fa si che trascorra distrattamente le mie giornate e alla sera non faccia altro che pensare al passato e a un futuro lontano di quando tornerò,influendo anche sul sonno, del quale finora ho usufruito di 8 ore in 2 giorni , anche probabilmente per il jet lag.
Vi ringrazio in anticipo.

 



Caro Luca,
è comprensibile il tuo stato d'animo. Hai scelto di fare un'esperienza importante e, permettimi di dire, non da tutti. Ci vuole coraggio, spirito di iniziativa e intraprendenza per affrontare un programma di scambio in un paese così lontano dal nostro e anche così diverso per cultura e tradizioni. 
I primi giorni sono sempre i più duri. Anche la persona più entusiasta ed elettrizzata dalla nuova esperienza deve fare i conti con la solitudine con cui ci si scontra inevitabilmente all'inizio, con la mancanza dei cari, delle proprie abitudini e così via. Passati questi giorni però tutto dovrebbe risolversi.
Cerca di contattare casa per sentirti meno solo. Ti consiglio però di "buttarti", di provare a fare del tuo meglio per integrarti nel nuovo ambiente. Solo quando sarà passato un po' di tempo e sarai sicuro di aver fatto il massimo per riuscirci, potrai decidere se continuare o tornare indietro sui tuoi passi. Se anche fosse così non prendarla come un fallimento, ma come un'esperienza che ti ha insegnato a conoscerti più a fondo.
Vedrai che una volta che aprirai il tuo cuore al nuovo paese non rimarrai deluso e sarà un'esperienza che tutti ti invidieranno!
Cordialmente,
Dott.ssa Filomena Dongiovanni

(Risponde la Dott.ssa Filomena Dongiovanni)

 

Pubblicato in data 04/03/2014

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Narcoanalisi (o narcoterapia)

Detta anche narcoterapia, è una tecnica diagnostica e terapeutica, utilizzata in psichiatria, che consiste nella somministrazione lenta e continua, per via endo...

News Letters