Pubblicità

Nostalgia(163428)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 269 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luca, 17

Gentile dottoressa,
mi chiamo luca e ho 17 anni , quest'anno mi trovo in cina ad affrontare l'anno all'estero con i programmi di scambio. Sin da quando sono arrivato (nemmeno una settimana fa) provo una profonda sensazione di nostalgia della mia vita precedente , in particolare nei confronti di mio padre, persona alla quale sono molto legato.Ciò fa si che trascorra distrattamente le mie giornate e alla sera non faccia altro che pensare al passato e a un futuro lontano di quando tornerò,influendo anche sul sonno, del quale finora ho usufruito di 8 ore in 2 giorni , anche probabilmente per il jet lag.
Vi ringrazio in anticipo.

 



Caro Luca,
è comprensibile il tuo stato d'animo. Hai scelto di fare un'esperienza importante e, permettimi di dire, non da tutti. Ci vuole coraggio, spirito di iniziativa e intraprendenza per affrontare un programma di scambio in un paese così lontano dal nostro e anche così diverso per cultura e tradizioni. 
I primi giorni sono sempre i più duri. Anche la persona più entusiasta ed elettrizzata dalla nuova esperienza deve fare i conti con la solitudine con cui ci si scontra inevitabilmente all'inizio, con la mancanza dei cari, delle proprie abitudini e così via. Passati questi giorni però tutto dovrebbe risolversi.
Cerca di contattare casa per sentirti meno solo. Ti consiglio però di "buttarti", di provare a fare del tuo meglio per integrarti nel nuovo ambiente. Solo quando sarà passato un po' di tempo e sarai sicuro di aver fatto il massimo per riuscirci, potrai decidere se continuare o tornare indietro sui tuoi passi. Se anche fosse così non prendarla come un fallimento, ma come un'esperienza che ti ha insegnato a conoscerti più a fondo.
Vedrai che una volta che aprirai il tuo cuore al nuovo paese non rimarrai deluso e sarà un'esperienza che tutti ti invidieranno!
Cordialmente,
Dott.ssa Filomena Dongiovanni

(Risponde la Dott.ssa Filomena Dongiovanni)

 

Pubblicato in data 04/03/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

News Letters

0
condivisioni