Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Rapporto con minorenne (001836)

on . Postato in Adolescenza | Letto 142 volte

Titti, 33 anni

La mia richiesta di un vostro aiuto e' molto delicata visto che si tratta di una minorenne di 17 anni di sesso femminile importunata (....e accondiscente) da un prete di 33 anni del paese in cui vive. Io con questa ragazzina ho un rapporto di parentela e per fortuna lei si e' aperta a me e mi ha rivelato questa storia, che credetemi mi ha lasciata esterefatta e disgustata.
Io donna ho provato a fargli capire, parlandone, a cosa sta' andando incontro e quanto e' grave la sua situazione, ma lei dice di essersi innamorata ed essere contraccambiata (almeno cosi' lei crede...). Secondo voi cosa posso fare? Ovviamente i suoi genitori non sanno niente, ma io e la mia famiglia non sappiamo come poter affrontare questa brutta situazione e ci sentiamo con le mani legate. So' per certo, e ne ho le prove scritte dei suoi sms che, questo Don se ne approffitta anche a livello sessuale.
Vi prego aiutatemi non posso vedere andare avanti questa situazione. Aspettando una vostra sollecita risposta porgo i piu' cordiale saluti.

Gentile signora Titti, la situazione che mi ha descritto è in effetti piuttosto agghiacciante. Mi chiedo però come mai questa ragazza abbia scelto di aprirsi con lei, se nella situazione che sta vivendo non c'è nulla che la turbi; forse se fosse stata una cosa così limpida come la vede lei, ne avrebbe parlato con delle amiche, piuttosto che con una donna più grande. Sinceramente non so dirle di preciso cosa possa fare per aiutarla. Mi rendo conto che non può restare con le mani in mano, adesso che è venuta a conoscenza di questa situazione.
Forse lei e la sua famiglia potreste parlare con il prete in questione; magari, se non se ne fosse reso conto da solo, fargli capire che sta facendo qualcosa di molto grave. Personalmente io riterrei opportuno parlare con i genitori di lei, anche se non conoscendoli non ho idea di che reazione potrebbero avere; e forse una reazione troppo severa da parte dei suoi genitori sarebbe addirittura controproducente. Nel frattempo, l'unica cosa che posso dirle è di continuare, come ha fatto finora, a stare vicina a questa ragazza, in ogni caso mi sembra che la sua vicinanza possa esserle d'aiuto. Le faccio i miei migliori auguri.

( risponde la dott.ssa Raffaella Luciani )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

News Letters