Pubblicità

Depressione (1498053789835)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 600 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellesperto

Ciao, 36

 

domanda

 

 

Salve,

sono una 36 enne che per amore si è dovuta trasferire 700 km distante dala sua terra d origine. Sono in un piccolo paese di 600 anime.. paese di montagna. Non nego che non mi trovo bene.

Nonostante la gente è gentile...I primi tempi mi guardava con disprezzo quasi..Io sono una ragazza appariscente.. Ho avuto un bimbo che amo; ma da quando c'è lui sono peggiorati le mie ansie..

Ho paura che lui si trovi male; ho paura che venga preso in giro considerato diverso ho paura della cattiveria gratuita della gente. Io non sono riuscita a farmi nuove amicizie... Con una e stato fallimentare; un' altra si comporta in modo strano perché suo marito e il mio hanno litigato...

Io ho attacchi di panico... Ho paura di uscire di incontrare gente che può parlare male di me. Eppure sono una brava persona... Non voglio essere una madre così..

Vorrei avere tante amiche, essere un esempio positivo.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

risposta

 

 

Cara lettrice,

il trasloco e l’inserimento in un contesto geografico nuovo e distante da quello di origine non rappresenta certamente un percorso facile da compiere.

La difficoltà percepita può essere inoltre accresciuta nel caso in cui ci si debba interfacciare con una cultura del posto diversa dalla propria. Tale percorso comporta necessariamente l’acquisizione e lo sviluppo di nuove competenze e strategie personali che possano favorire il processo di adattamento e la conseguente integrazione nel nuovo contesto di appartenenza,

Il trasferimento implica in qualche modo il dover “ricominciare daccapo” andando ad influenzare le radici più profonde dell’identità personale e comporta il superamento del vissuto di perdita legato al luogo precedente nel quale si è vissuti e al quale è ancorata la propria identità.

Le sue parole esprimono uno stato di disagio legato in modo particolare alla paura di essere giudicata dalle persone del luogo e la forte componente di ansia che si accompagna a tale condizione (paura di uscire di casa e attacchi di panico) viene indirizzata  anche nei confronti del suo bambino che ha paura possa vivere egli stesso dei disagi simili.

Le chiedo se ci sono delle motivazioni o dei fattori specifici che l’hanno condotta a sviluppare tale disagio e se ha avuto modo di parlare del suoattuale problema con suo marito o con una persona di fiducia della sua cerchia familiare/amicale di origine.

Quando si hanno momenti di difficoltà è molto utile avere la possibilità di disporre di spazi di ascolto e sostegno.

Ritengo che uno psicologo potrebbe supportarla in questa fase particolare della sua vita nella quale alla componente di ansia legata al trasferimento si associa anche il cambiamento derivante dall’acquisizione del nuovo ruolo sociale di mamma. Tale percorso potrebbe essere funzionale ad aiutarla a fare maggiore chiarezza rispetto a quello che sta vivendo e ad attivare le sue risorse personali per gestire nel modo più efficace la situazione.

Nella scelta dello psicologo è  fondamentale fare sempre fare riferimento ai professionisti iscritti all’Albo.

Se vuole riscriverci sono a disposizione per approfondimenti/chiarimenti. 

Cari saluti

A cura della Dottoressa Arianna Grazzini

Pubblicato in data: 11/07/2017

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

Tags: depressione ansia consulenza online gratuita paura attacchi di panico

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Le parole della Psicologia

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angoscia è fondamentalmente diversa dalla...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

News Letters

0
condivisioni