Pubblicità

Depressione (166222)

0
condivisioni

on . Postato in Depressione | Letto 362 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sabrina884, 31 (166222)

La mia Storia: Salve sono Sabrina l immensa tristezza per la perdita di quasi tutti i miei familiari mi ha resa una persona incapace di legare con le persone ; ciò si è aggravato quando una mia amica per suoi scopi con l'inganno ha fatto firmare cose che mi hanno danneggiato e dopo che il mio ex mi ha tradita, Per non parlare dell'odio con dispetti che spesso ho dovuto subire da persone che mi giudicano male solo perche sono riservata e seria. Insomma a volte mi sembra che sto per morire di tristezza le cure a volte non servono ..rischio il ricovero coatto? Bastano paroxetina depakink e?

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

Gentile Sabrina, sembra che lei a fronte di problemi seri si rifugi nelle medicine. Certamente le medicine servono in momenti di grave difficoltà, ma tamponano una situazione che invece dovrebbe essere affrontata con consapevolezza ed anche dolore. Se intorno a lei si verificano "cose che la danneggiano" oltre alla riprovazione nei confronti di chi "esprime odio" e "dispetti", forse è opportuno pensare qual è la collusione fra lei e chi la danneggia. Ovviamente non ho elementi per una diagnosi, ma da quanto scrive sembra esservi " una complicità" con chi si approfitta di lei. Le suggerirei di incontrare un professionista preparato ( da scegliere fra gli psicoterapeuti iscritti all'Ordine degli Psicologi della sua regione, magari fra quanti offrono il primo colloquio gratuito) per capire quali siano i meccanismi profondi che fanno sì che lei si trovi in certe situazioni.
Augurandole ogni bene, la saluto.
S. Bertini


Augurandole ogni bene,
(Risponde la Dott.ssa Susanna Bertini)

Pubblicato in data 28/08/2015

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

(166222)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori ...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

News Letters

0
condivisioni