Pubblicità

Dipendenza Affettiva (260166)

0
condivisioni

on . Postato in Dipendenze e Abusi | Letto 709 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gio, 47

 

Gentile Dottoressa,
ho una dipendenza affettiva nei confronti di un uomo che per 10 anni mi ha distrutto la vita.
Avevo una famiglia invidiabile, un marito che non amavo e 3 splendidi figli. Dopo 14 anni incontro un uomo che mi ha sconvolto la vita. Anche lui ha famiglia, una moglie che diceva di non amare, inizia una storia travolgente.
Subito mi sono separata sperando un vita migliore, lui...una montagna di bugie. Anno dopo anno mi teneva attaccata a se, va all'estero con la famiglia mentre io resto con i miei figli sola sd aspettarlo sperando poter vivere insieme a lui. Intanto resta all'estero per quattro anni, durante i quali mi chiamava a qualsiasi ora, io intanto restavo ad aspettare il suo ritorno...un bel giorno torna in italia, mi sembra allora di coronare un sogno, lui però mi supplica di aspettare perchè casa non era pronta ed io ancora ad aspettare. finalmente la casa è pronta, investo tutto quello che avevo, ma lui forse non ancora del tutto pronto per stare con me torna a casa per ben due volte. Ci riproviamo una terza volta, ma lui sente l'esigenza della moglie e di figli. che fare?
Sta sempre con loro senza considerarmi minimamente e io sempre attaccata a lui, paga la metà della quota del mutuo e lui non ha nemmeno le chiavi per poter entrare...un bel giorno scoppia il finimondo, io gli rinfaccio tutto ciò che avevo fatto e i soldi elargiti. A quel punto prende tutti i mobili e li porta via distruggendo ancora una volta tutto. Ora io sto male e non riesco a staccarmi da lui, non ce la faccio più.

Cara Gio,
una situazione veramente tormentata e una relazione contorta! Proprio il caso di dire: donne che amano troppo! O forse poco. Sicuramente poco sé stessa! Si è fatta umiliare ed usare in tutti i possibili modi.
Perché mai non meriterebbe niente di meglio?
Perché mai vorrebbe passare tutta la sua vita, con un tipo così poco affidabile, amorevole e sincero?
Lei ha iniziato dicendo che aveva una famiglia meravigliosa, ma ha anche detto che aveva un marito che non amava. Allora forse la sua famiglia non era meravigliosa e quest'uomo che ha incontrato dopo non è così fantastico come le sembrava, forse idealizza troppo, forse vede troppo l'altro e poco sé stessa. Ha addirittura impegnato dei soldi con quest'uomo!
Credo che lei sia sicuramente capace di dare molto, di investire, di aspettare, di sognare, progettare, ma sicuramente riguarda lei e non l'altra persona.
Credo anche che lei debba imparare a fare tutto ciò che fa, per sé e non per un'altra persona, credo che debba capire che lei è un buon motivo per impegnarsi così tanto. Un'altra persona, ha senso se condivide con lei amore, rispetto, tempo, energia, intenti, onestà e questo non è il caso.
Del resto forse neanche per lei è così importante, forse ha assunto tanto valore perché le ha permesso di traghettare fuori dal suo matrimonio, che non la rendeva felice. E dato che ha tre figli, forse se ne sente anche in colpa e forse non può ammettere con sé stessa che ha distrutto la sua fantastica famiglia per un tipaccio così!
Bhe, si ricordi che forse così splendida non era e che non l'ha distrutta per lui, ma per sé stessa. Se un'altra persona è entrata nel suo mondo, vuol dire che c'era una gran crepa che gli ha permesso il passaggio!
A conti fatti, deve ammettere che quest'uomo è stato solo un traghettatore, le ha permesso di capire certe cose, ma non è certo degno di tanto investimento e tanta attesa.
Adesso, lo lasci perdere, riprenda in mano la sua vita e investa solo su sé! Vedrà che scoprirà delle cose interessanti di sé che non conosceva, si renderà conto che anche in assenza di qualcuno si può stare bene, che anche il vuoto non è così intollerabile, né terribile. Riprenda la stima di sé e lasci stare i sensi di colpa, che non aiutano e non cambiano le cose. Andare avanti e trovare le vie d'uscita, le risorse che possiede, questo cambia le cose!
Un grande in bocca al lupo!

 

(Risponde la Dott.ssa Sabrina Costantini)

Pubblicato in data 03/07/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini c...

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

News Letters

0
condivisioni