Pubblicità

Dipendenza dal gioco online (022920)

0
condivisioni

on . Postato in Dipendenze e Abusi | Letto 369 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Massimiliano, 31 anni

Salve, la mia fidanzata (ex), 30 anni studentessa in psicologia che lavora in un negozio di alimentari di sua proprietà con la madre e la sorella, a gennaio ha iniziato a giocare ad una specie di gioco di ruolo online...all'inizio giocava solo qualche ora la settimana, poi la cosa ha preso piede: le ore sono aumentate (anche 12 al giorno, e la notte sveglia a giocare fino alle 4 di mattina), ha smesso di studiare (laurea di primo livello in 3 anni con 110 e lode, e ad ottobre dell'anno scorso ha iniziato la specializzazione), ha smesso di interessarsi a tutto ciò che prima la appassionava (basket, moto, gran premio)...ha cominciato ad evitare di uscire la sera e nel weekend, si prendeva giorni liberi dal lavoro con la scusa dello studio mentre in realtà stava davanti al pc a giocare con altre persone come lei...ovviamente le cose tra di noi sono andate sempre peggio: era sempre assente, svogliata, quasi insofferente...io ho tenuto duro e le sono stato accanto. Se provavo ad accennare ad una possibile sua dipendenza dal gioco oppure a chiederle come fosse messa con la preparazione degli esami (ha saltato la sessione estiva...non è proprio da lei!) si irritava e compariva un muro altissimo tra di noi. Lei ha sempre avuto qualche problema con il gioco: anni fa ha perso molti milioni al casinò, giocava anche al bingo (anche a carte al bar con gli anziani del paese!) da quando l'ho conosciuta 4 anni fa non ha più giocato a nulla, se non 4/5 volte al bingo ma poi si era stancata. La appaddionavano molto i giochi in scatola, quelli sì.
Questo per far capire il suo rapporto con il gioco. Un mese e mezzo fa al mare si è un po' aperta con me e quando le ho manifestato la mia preoccupazione ha ammesso che forse qualche cosa c'è che non va (anche se non ha mai ammesso di
essere dipendente dal gioco: lei gioca perchè le piace e si diverte e soprattutto perchè VUOLE giocare)...le sembrava di avere i sintomi dell'esaurimento nervoso o della depressione(non ho mai studiato psicologia quindi non so bene di cosa si tratti ma credo che lei fosse ben conscia di quello che stava dicendo)fatto sta che mi ha detto che pensava di andare da uno psicologo
durante l'inverno...poi, tornati dalle ferie ha ricominciato a giocare (ah, al mare non poteva giocare e si è come magicamente risvegliata) ed è stato un declino improvviso, le proponevo di uscire e mi rispondeva che lei voleva solo rimanere a casa, se volevo potevo andare io da lei (e poi lei giocava e si comportava come se non ci fossi) ma lei non si sarebbe mossa di casa perchè
"voleva fare indigestione di gioco" Alla fine l'ho lasciata...ero impotente...stavamo male in due...adesso sto male solo io perchè lei adesso può giocare, non ha più limiti, obblighi, ecc... Io non so se posso fare qualcosa e cosa. Al momento io le mando qualche sms tranquillo, ma lei non risponde mai. mi ha chiamato dicendomi che mi vuole bene ma che ora sta bene così perchè
non deve rendere conto di niente a nessuno...spera di non perdermi, ma al momen to non mi può dare nulla e quindi basta. Al di là del nostro rapporto io credo che lei abbia un grosso problema. Cosa posso fare? E' una persona introversa, ha delle amiche che vede molto poco e con le quali non parla molto di se. Con i famigliari non c'è dialogo... Grazie mille per l'aiuto

Caro Massimiliano credo che la tua ragazza dovrebbe essere invogliata a mantenere l'impegno di confrontarsi con uno psicologo come aveva lei stessa prposto. Tu da amico visto che non state più insieme puoi tranquillamente ricordarle il suo proposito e per il resto non puoi far molto di più di quanto già stai facendo. Dici che la sua famiglia la lascia sola , prova a parlarle con loro per far arrivare alla tua ex ragazza un pò di attenzione da parte dei familiari. D'aaltronde la dipendenza dal gioco e da internet appartiene a tutti gli effetti aql campo delle tossicodipendenze e come queste ha bisogno di un suo percorso anche di malattia finchè la persona si accorge di aver perso tutto e allora si comincia a scuotere. Ci sono dei centri specializzati che si occupanop di queste problematiche vai a fare un colloquio con gli operatori che ci lavorano, ti aiuterà a renderti maggiormnete conto di qunato sia invischiata la tua ragazza nel problema e quali sono le modalità per uscirne. Ciao e auguri

( risponde la dott.ssa Tina Carone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di dipendenze ed abusi per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Angoscia [1593361574931]

alex, 41 anni   Salve, ho bisogno tanto di un supporto psicologico, un mental coach sarebbe l'ideale. Vivo con mia madre da sempre, non ho amici, so...

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

Disturbo Istrionico di Persona…

Disturbo di personalità caratterizzato da intensa emotività e costanti tentativi di ottenere attenzione, approvazione e sostegno altrui, attraverso comportament...

News Letters

0
condivisioni