Pubblicità

(145637)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 254 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Wanda 27

Buongiorno, sono bulimica da 9 anni, ma da più di un anno a questa parte sto cercando di guarire. Non vomito da marzo (salvo qualche episodio). Adesso però ho altri timori: di perdere il controllo di me in altro modo, la pazzia, la morte improvvisa, la tragedia imminente. Inoltre, sento di non avere una metà, e a fine giornata mi sento una sopravvissuta, sono mentalmente stanca e agitata.

Ciao Wanda, smettere di vomitare non vuol dire che non soffri più di bulimia ma che stai controllando il desiderio di vomitare. Non tutte le persone che soffrono di bulimia vomitano. Questo tipo di problema è legato intimamente alla sfera emotiva, per cui il mio consiglio è quello di farti aiutare da un professionista. E' importante rendersi conto che a volte il primo passo per guarire è imparare a chiedere aiuto. Un gesto che ci impone il confronto con paura, vergogna, imbarazzo, aspettative, desideri. Un piccolo passo dai significati importanti e non può essere eluso con soluzioni fai da te che non risolvono il problema ma lo spostano solamente. Fatti coraggio, ce la puoi fare!

(Risponde il Dott. Massimo Giusti)

Pubblicato in data 31/01/2011
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Disturbi alimentari per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

News Letters

0
condivisioni