Pubblicità

Bulimia (28101999)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 210 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alberto (28.10.99)

Volevo sapere quali possono essere i comportamenti corretti da tenere nei confronti di una persona bulimica (fidanzata, moglie) per aiutarla a superare o quantomeno a combattere più efficacemente il disturbo. Grazie in anticipo

Ciao Alberto devi considerare il fatto che la bulimia è l'espressione di un disagio interiore.Pertanto la persona che ne soffre dovrebbe essere seguita con attenzione da uno specialista. Sempre che la diagnosi di bulimia sia corretta, ovviamente. Crediamo che una persona che soffre in tal senso potrebbe essere aiutata affinché essa arrivi alla consapevolezza che quegli attacchi di fame eccessiva e compulsiva hanno un significato ben preciso... Quindi la questione dovrebbe porsi in certi termini: non la si può tanto "combattere", quanto si dovrebbe arrivare alla consapevolezza che è un problema che andrebbe "affrontato" in modo serio.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

News Letters

0
condivisioni