Pubblicità

Disturbi Alimentari (159128)

0
condivisioni

on . Postato in Disturbi alimentari | Letto 232 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Emma, 38

 

Gentile Dottore,
salve,mi chiamo Emma e da quando ero adolescente soffro di bulimia. Nell'ultimo anno ho preso 20 kg. Ho provato ad entrare in terapia 3 volte ma le prime due, gli psicologi non erano specializzati in questo disturbo (così smettevo di cercare aiuto pensando d farcela da sola) e l'ultimo, il quale praticava terapia breve strategica, dopo due sedute disastrose e costosissime, ho smesso di consultarlo perchè mi dava consigli ovvi(non mangiare carboidrati) e mi trasmetteva ansia perchè non voleva sapere del mio vissuto, la seduta durava solo 20 min(diceva che questa terapia funziona così).
La cosa mi ha creato ulteriori ansie perchè, per l'ennesima volta mi sono sentita respinta,come lo sono stata da mio padre e da 2 ragazzi che in questi anni ho provato a frequentare, ma che non ricambiavano i miei sentimenti(uno era aggressivo e depresso,l'altro con problemi di drghe e alcol).
Così mi sento frustrata,ho crisi di pianto,non ho vita sociale. Ho preso 20 kg dopo la seconda delusione affettiva e poi vivo da un anno da sola e questo mi ha fatto perdere del tutto il controllo sul cibo. Da sempre mi sento sola e respinta dagli altri e non so se mai ne uscirò visto che mi comporto sempre allo stesso modo anche quando penso di essere cambiata. Sono peggiorata anche perchè quest'anno lavoro poco e male(sono un'insegnante precaria). Che tipo di terapia mi potrebbe aiutare? Sono slol bulimica o anche depressa? Aiutatemi per favore!

Cara Emma,
da quanto mi scrive non posso dirle molto sul suo stato mentale, sembra che oltre al disturbo alimentare, ansioso e dell'umore ci possa essere qualcosa relativo all'asse della Personalità (II DSM).
Le consiglio di chiedere un assesment da uno Psicoterapeuta ad indirizzo Cognitivo Comportamentale per stabilire dove e come intervenire ed avviare un percorso terapeutico.

 

(Risponde il Dott.Dai Prà Mirko)

Pubblicato in data 24/04/2013

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Le parole della Psicologia

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

News Letters

0
condivisioni