Pubblicità

Due mondi diversi [1609233895801]

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 131 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellesperto

 


Morfea23, 21 anni

domanda

 

 


Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione familiare, economica e sociale. La sua una famiglia disastrata (madre che non
lavora, padre morto, sorelle diventate Madri troppo presto) e lui senza un lavoro stabile e di conseguenza con nemmeno 10 euro in tasca.

Inizialmente non mi pesava la cosa, ma da quando ho cominciato ad aiutarlo anche economicamente e di nascosto ai miei genitori (i quali sono persone con un lavoro stabile e una cultura anche fiorenti) ho cominciato a pensare alla situazione in sé, domandandomi in futuro, se la cosa dovesse continuare, in cosa mi porterebbe.

Se nel caso più brutto ci fossero dei figli, in che ambiente crescerebbero?

Due genitori di visioni totalmente opposte dove conducono in fatto di educazione, istruzione? A parte le diverse liti che penso in ogni coppia ci sono..

Se volessi continuare, perché ho questa angoscia per il futuro a soli 21 anni? Sono sempre stata cresciuta in un ambiente molto agiato con persone i cui problemi erano sempre “iPhone 11 o 12?”

Ora invece mi trovo in una situazione dove da lui c’è la possibilità che non si ceni la notte di Natale. Mi sento confusa e impaurita. Ho paura che un giorno potrei formare una famiglia disastrata. Avere dei figli che come nonna, zie e cugini possano avere delle persone irresponsabili e poco raffinati e nemmeno istruiti.

Che esempio potrebbero avere?

Sarò risucchiata dalla loro voragine?

 

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

 

risposta

 



Gent.le Morfea,

sei ancora giovane e puoi prendere il tempo per riflettere su ciò che vuoi nella tua vita. Sicuramente però è importante che tu approfondisci i tuoi dubbi con il tuo ragazzo, parlando apertamente del tuo punto di vista ovvero dell'importanza che lui abbia un guadagno, un lavoro stabile, degli obiettivi di vita da raggiungere sia singolarmente sia in coppia.
I tuoi dubbi non sono banali. Ciò che dovresti osservare è cercare di capire che tipo di vita vorrebbe fare lui con te. Osserva bene se è un tipo di persona passiva, che non ha intenzione minimamente di impegnarsi nella vita o magari non sa cosa può fare o deve fare.
E' necessario parlare.
Per costruire un progetto di vita insieme è normale che vi dovete mettere d'accordo, anche da un punto di vista pratico ponendovi delle domande e confrontandovi su che tipo di rapporto volete.
 
Probabilmente la vostra età è eccessivamente giovane,  per cui è normale che nelle prime esperienze si possano fare più errori. Uno dei consigli che ti affido vivamente è di non continuare a provvedere a lui economicamente.
 
Entrambi dovete lavorare e mettere tutto in comune e dividere; questo fa sentire la coppia in un rapporto paritario.
 
Ti auguro di capire profondamente ciò che vuoi per la tua vita individuale e di coppia. Sei ancora giovane!
 
 
 
Cordiali saluti
Dr.ssa Iolanda Lo Bue
 
 
 
 
 
 

Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 
 
 
 
 

Tags: le risposte dell' esperto;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mio marito ha un disturbo? [16…

Francesca, 36 anni. Salve, ho un problema con mio marito. Lui ha 39 anni e siamo sposati da 12. Da 3 ha un'azienda tutta sua di idraulica, fa impianti, ec...

Vivo ogni giorno con sempre me…

  lola, 23 anni   Salve, sono una ragazza di 23 anni e soffro di molti dei settori sopra indicati..avrei davvero bisogno di sfogarmi con qualcun...

Come offrire aiuto ad una amic…

Soffice, 42 anni     Buongiorno, ho un’amica che soffre di dipendenza affettiva nei confronti del proprio compagno, da 20 anni. Abbiamo entra...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Ginandromorfismo

Condizione, in biologia, per cui in un individuo (ginandromorfo) compaiono alcuni caratteri propri del maschio e altri propri della femmina, per effetto di un m...

News Letters

0
condivisioni