Pubblicità

Amore/sessualità (1646198)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 274 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Arianna, 19

Gentile dottore,
sono una ragazza di 19 anni e ho un "problema" con il mio attuale fidanzato. Stiamo insieme da ormai quasi un anno e lui ha 7 anni più di me. Il problema è che lui non vuole fare l'amore con me, dice che sono troppo piccola per certe cose e che perderei la mia purezza (sono ancora vergine). Addirittura i gesti d'affetto sono più unici che rari..ho provato a chiedergli come mai si comporta così e lui mi ha risposto che non è una cosa facile perchè sono piccola e bisogna andarci piano, non mi abbraccia nè bacia per "evitare di scombussolarmi gli ormoni". Ma facendo così mi fa sentire poco importante e non amata..non so come fare per fargli capire questa cosa, quando glielo spiego lui mi rassicura dicendo che mi vuole bene e che ci tiene a me, ma non me lo dimostra e anzi, si lamenta che non lo coccolo mai. Ma come posso fare se mi considera così? Non so bene se è opportuno chiedere la consulenza di uno psicologo, ma non so più che pesci prendere! Grazie per l'ascolto. Arianna

Cara Arianna,
la risposta al problema è stata data da te occorre un aiuto da un esperto. Dal racconto si evince che il tuo ragazzo ha dei suoi pensieri, almeno che non faccia parte di qualche religione vedi i geovini, non consoni al naturale comportamento di coppia. I tuoi anni sono in linea con la media del primo rapporto quindi essere piccola è un utopia. Consiglio di leggere il libro "la coppia e i suoi segreti" edito da Kimerik che può darti delle giuste indicazioni sull'essere coppia e sulla sessualità. Inoltre un consulto da uno psicoterapeuta psicodinamico credo che sia opportuno averlo per capire le vere intenzioni del tuo ragazzo. Auguri

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 25/06/2014

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

L’intervento psicologico clini…

Il periodo di emergenza e di pandemia che stiamo affrontando ha imposto una rivisitazione, da parte degli operatori, dei criteri di gestione dell'approccio clin...

Le parole della Psicologia

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

News Letters

0
condivisioni