Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Fantasie incestuose (162406)

on . Postato in Sessualità | Letto 24 volte

Giulia, 23

 

Gentile Dottore,
sono una studentessa di 23 anni, proveniente da una buona famiglia, ed ho una relazione con una ragazza. Mi sono resa drammaticamente conto che, l'unico modo che ho per raggiungere la soddisfazione sessuale, sia durante l'autoerotismo, sia (ohimè) durante i rapporti con la mia partner è avere pensieri incestuosi verso mio padre.
La cosa oltre a provocarmi grossi sensi di colpa mi spaventa anche, la paura più grande è quella che non potrò più avere una normale vita sessuale.
Il mio rapporto con lui è freddo, non riesco spesso a dimostrare il bene che voglio e credo anche lui. Andiamo d'accordo ma è come se ognuno di noi facesse una vita a parte che non si racconta in famiglia, o si racconta raramente. Provando a pensare ad una causa per questo problema mi viene in mente che sentire i miei genitori fare sesso mi aveva parecchio disturbata in età adolescenziale, oppure una volta che, giocando con lui da bambina mi aveva immobilizzata sul letto, forse ho vissuto qualcosa tra queste due cose che ho percepito come trauma? è possibile recuperare una distorsione come questa oppure sto messa proprio male?
Confido in una vostra risposta, e ringrazio tutti gli specialisti per dedicare tempo a questo prezioso e umano servizio.

Cara Giulia,
dal racconto si apprende che la tua relazione è con un'altra ragazza cioè hai scelto un orientamento sessuale che concilia con i tuoi desideri e pensieri.
Per risolvere il problema di dubbiosità che hai denunciato come quello di un complesso edipico ancora presente o fantasie di cosa può esserti successo in adolescenza, devi rivolgerti ad uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che può aiutari a far emergere le tue perplessita nella relazione col padre e rimuovere se è accaduto qualcosa che non è descritto nel tuo messaggio.
Auguri

 

(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 23/05/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Abulia

Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. Si riferisce sia a un disturbo dell’attività intenzionale, pe...

News Letters