Pubblicità

Sesso (061759)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 74 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Pamela 21 anni, 03.02.2003

il mio è in problema che ormai mi assilla da un pò di tempo.
Di educazione sessuale i miei genitori non me ne hanno mai parlato tranquillamente, anzi si può dire che non me ne abbiano proprio parlato!
Le cose che so le ho imparate dalle amiche e informandomi dai gionalini che parlavano di educazione sessuale!
Quando alla tv c'erano scene un po spinte,e tuttora accade raramente, mio padre subito cambiava ad un altro canale.
Ora sono cresciuta ma ogni volta che qualcuno mi parla di sesso o mi fa domande personali a riguardo divento un peperone...sono sempre stata molto timida, ma devo dire che a volte riesco anche a mascherarlo molto bene magari con dell'ironia, infatti tutte le persone che mi conoscono dicono che sono una bella persona e che è bello stare in mia compagnia perchè sono solare e gentile! Ma mi piace essere cosi,spiritosa e un pò al centro dell'attenzione! Ma del sesso non se ne parla, più ne parlo più divento viola e più divento viola più vorrei sotterrarmi! Il problema è questo: ho il ragazzo da ormai 4 anni e con lui è stata la mia prima volta! Ho aspettato molto per farlo perchè volevo che fosse una cosa particolare e bellissima!
Purtroppo non è stato come speravo ma mi sono detta che era la prima volta, infatti ero tesa come una corda di violino! Anche per lui era la prima volta.. Cavolo, i momenti non sono tantissimi per fare l'amore, ma quando ci capita siamo anche molto eccitati...il problema?non sono mai, dopo anni, riuscita a raggiungere l'orgasmo!a volte mi piace molto,ma niente!altre mi fa male al punto che non riesco a continuare...Ho fatto anche tutti gli esami, ma sono sanissima.
Allora perchè proprio a me? Quando sento le mie amiche, loro definiscono l'orgasmo come la cosa più bella che abbiano mai provato, e io mi sento male, perchè vorrei essere come loro o per lo meno essere normale!
Lo so che non ho niente e che probabilmente è solo una questione psicologica, ma ormai è diventato il mio punto fisso anche se cerco di non farmi prendere troppo da questo problema, perche se no dopo è anche difficile superarlo... Cerco di stare tranquilla, ma probabilmente è una cosa inconscia, vorrei risolvere il problema da sola ma è difficile, infatti ne ho parlato con la mia ginecologa e sa cosa mi ha risposto?"trovati un altro partner!!"Ma dico io, sono queste le risposte da dare a una ragazzina inesperta???Mi ha trattata come una di strada!Ne ho parlato anche con il mio ragazzo ma insieme non siamo riusciti a trovare una risposta,abbiamo provato tutte le posizioni ma c'è anche da dire che non riusciamo a fare i preliminari perchè il tempo che abbiamo per queste cose è veramente poco! insomma vorrei tanto ci fosse un rimedio!grazie mille

Innanzitutto il sesso non è un argomento di conversazione: se qualcuno con domande a proposito la mette in imbarazzo, glielo faccia notare e cambi argomento.
In secondo luogo anche a me la risposta della sua ginecologa non sembra appropriata.
Non so a che esami si riferisca ma il provare dolore durante l'atto sessuale è di solito sintomo di una malattia chiamata vaginismo ( cioè si tratta di spasmi involontari dei muscoli perineali e non di un problema psicologico) facilmente curabile.
La consiglierei pertanto di provare a sentire un'altra dottoressa per verificare questa ipotesi e per avere delle indicazioni di cura appropriate.
Non vedo perchè a 21 anni lei debba rinunciare al piacere di una vita sessuale appagante.
Quanto all'orgasmo, certamente la fretta nei rapporti preliminari non aiuta. Cerchi, se può, di avere rapporti solo quando ha abbastanza tempo per potersi godere l'intimità con il suo ragazzo in santa pace.
Penso comunque che, risolto il problema del vaginismo, anche l'orgasmo sarà più facilmente raggiungibile.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

News Letters

0
condivisioni