Pubblicità

Sessualità (070711)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 40 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Armando 17 anni, 12.03.2004

Ciao e molti coplimenti per la rubbrica davvero interessante,da tanto cercavo un sito che potesse aiutarmi a capire, io sono un ragazzo di 17 anni, sono figlio unico ho due genitori buoni e comprensivi,vado a scuola tutto normale se non fosse per il sesso.
Ho una voglia continua di farlo, mi masturbo tantissimo,ma la cosa che mi crea problemi e fin da quando avevo 12 o 13 anni .
Aspettavo di essere solo in casa e poi mi bagniavo nei pantaloni o nel pigiama lo faccio pure ora provo un piare fortissimo a orinarmi addosso e poi masturbarmi , provo piacere solo cosi vorreri xcapire cosa mi succede e perche e se posso fare qualcosa anche perche poi mi creo molti problemi di coscenza, grazie per l'aiuto.

Caro Armando, quello che ti sta succedendo non è da vivere come una fonte di ansia, ma piuttosto deve servirti da stimolo per una riflessione e quindi un' elaborazione del tuo status.
La masturbazione fa parte della normale evoluzione dell'erotismo di ognuno e la sua incofessabilità è altrettanto usuale come un suo esercizio massiccio, come forma di piacere, nell'adolescenza.
Il rituale che tu segui per raggiungere la soddisfazione fa tutto sommato parte del gioco: è un "volere e non volere" al tempo stesso, un cercare e non cercare, in una sorta di dipendeza che ti rende quasi succube della situazione.
L'urinarsi altro non è che avere "arricchito" il rituale con una specie di piacere regredito ("farsela addosso" è tipico dei bimbi).
Il mio suggerimento è semplice, ogni tappa deve prevedere il passaggio a quella successiva, altrimenti diventa una forma di "fissazione"; perciò, se è vero che è inutile farsi un senso di colpa per esserti masturbato, è altrettanto vero che forse è venuto per te il momento di cercare altre soddisfazioni.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Allucinazioni

Con il termine allucinazioni si fa riferimento alla percezione di qualcosa che non esiste, ma che tuttavia viene ritenuta reale. Le allucinazioni si presenta...

Narcisismo

La parola "narcisismo" proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l'amore della ninfa Eco. Come punizione, fu d...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

News Letters

0
condivisioni