Pubblicità

Allucinazioni ed attitudini musicali: effetti sul cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1196 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

una nuova ricerca indaga come la struttura cerebrale sia collegata alle allucinazioni ed alle attitudini musicali degli individui

allucinazioniUna nuova ricerca pubblicata sullo Schizophrenia Research condotta presso l'Università di Liverpool collega la struttura del cerebrale alle probabilità degli individui di sperimentare allucinazioni ed alle loro attitudini musicali.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che i musicisti hanno aumentato l'integrità della materia bianca in una parte specifica del cervello chiamata corpo calloso, una fitta fascia di fibre nervose che collega le metà sinistra e destra del cervello, consentendo la comunicazione tra i due emisferi.

In individui psicotici con allucinazioni verbali uditive è stata trovata una riduzione dell'integrità del corpo calloso.

I ricercatori del dipartimento dell'Università di Scienze Psicologiche, hanno identificato 38 individui sani di età compresa tra i 18 ei 63 anni ed hanno testato la loro propensione nello sperimentare delle allucinazioni, e contemporaneamente le loro attitudini musicali, misurando ed osservando,  dettagliatamente, i cambiamenti o meno, nella loro struttura cerebrale; utilizzando nello specifico uno scanner MRI.

Pubblicità

I ricercatori osservarono che i partecipanti con  una maggiore attitudine musicale mostravano una minore predisposizione allucinatoria. La ricerca ha rivelato, inoltre, che l'attitudine musicale era positivamente associata all'integrità del corpo calloso mentre la predisposizione all'allucinazione era associata a una minore integrità delle fibre che collegavano i due emisferi del cervello.

Un'analisi statistica ha indicato che la relazione tra la predisposizione all'allucinazione e l'attitudine musicale è mediata dalla microstruttura nel corpo calloso.

Nello studio la ricercatrice Amy Spray ha dichiarato: "Questi risultati potrebbero avere importanti implicazioni cliniche. Se l'attitudine musicale aumenta effettivamente l'integrità della materia bianca del corpo calloso, l'allenamento musicale potrebbe potenzialmente neutralizzare la predisposizione di allucinazioni di un individuo.”

"La ricerca futura dovrebbe stabilire se gli approcci di riabilitazione che includono l'allenamento musicale possano essere di beneficio ai pazienti con psicosi".

 

Tratto da PsyPost

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Emanuela Torrente)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: allucinazioni news di psicologia attitudini musicali; struttura cerebrale; corpo calloso;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

News Letters

0
condivisioni