Pubblicità

I bambini rendono gli adulti pro-sociali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 452 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (4 Voti)

Una ricerca, condotta da psicologi sociali dell'Università di Bath e dell'Università di Cardiff e finanziata dall'Economic and Social Research Council (ESRC), ha esaminato come la presenza dei bambini influenza le motivazioni ed i comportamenti compassionevoli degli adulti.

I bambini rendono gli adulti pro sociali

Attraverso otto esperimenti e più di 2.000 partecipanti, i ricercatori hanno chiesto agli adulti di descrivere le caratteristiche salienti dei bambini secondo il loro parere. Dopo essersi concentrati sui bambini in questo modo, i partecipanti hanno successivamente indicato di vivere delle emozioni più profonde verso valori compassionevoli, come disponibilità e giustizia sociale e hanno sperimentato una maggiore empatia sopratutto nei riguardi di una difficile situazione vissuta da altri adulti.

Non è strano infatti notare la presenza di bambini, all'interno di molte campagne pubblicitarie, al fine di spiegare ciò che si sta descrivendo. Che esse siano semplici immagini oppure frasi pronunciate da bambini, il ruolo probabilmente sarà lo stesso, rendere l'adulto empatico verso quel determinato argomento, tema, oggetto o ideologia, richiamandolo ad un ruolo pro-sociale.

Gli effetti della presenza dei minori in un' attività mette in campo dei valori umani che nella maggior parte dei casi coinvolgono lo spettatore, rievocando nell'adulto, delle componenti umane in grado di afferrarne l'attenzione e renderlo disponibile all'ascolto.

In altri studi è emerso che i genitori a passeggio in una strada affollata, in presenza dei propri figli erano più diponibili a gesti di generosità, come aiutare qualcuno in difficoltà, che chiedeva aiuto in quel preciso momento.

Molto spesso ci ritroviamo a riflettere su quanto la società odierna possa sembrarci estremaente egoista, individualista e di come sembri impossibile creare una rete con la quale interagire, che si tenga solo a ciò che si possiede e poco all'altro, all'aiuto, anche se capita di vedere persone che avrebbero bisogno di un aiuto, tutti i giorni, sotto i nostri occhi.

Alcune campagne di sensibilizzazione hanno messo in campo un metodo capace di coinvolgere qualsiasi adulto attraverso la presenza di un minore all'interno del messaggio per permettere a chi lo osserva di entrare in empatia con la  mission scelta, ad es. contro l'inquinamento ambientale.

Pubblicità

Il ricercatore capo Dr Lukas Wolf del Dipartimento di Psicologia di Bath spiega: "Sebbene le prove precedenti abbiano dimostrato che siamo tipicamente più disponibili ed empatici nei confronti dei bambini, nessuna ricerca è stata condotta fino ad oggi per esaminare se la sola presenza dei bambini ci incoraggia a esserlo. più pro-sociali nei confronti degli altri in generale. La nostra ricerca affronta questa lacuna dimostrando che la presenza dei bambini suscita un'ampia motivazione pro-sociale e un comportamento di donazione verso cause non direttamente correlate ai bambini ".

Negli ultimi anni sono state avviate varie iniziative per aumentare l'importanza delle voci giovani, ad esempio i parlamenti dei bambini. La presente ricerca offre uno scorcio di un quadro molto più ampio. I bambini dipendono indirettamente dal modo in cui gli adulti si comportano gli uni verso gli altri. Tuttavia, i bambini sono separati da molti ambienti adulti, come luoghi di lavoro e da organi politici in cui decisioni importanti influenzano il loro futuro. Allo stesso modo, ci sono state richieste per i parlamenti dei bambini o per l'esplicita considerazione dei bambini negli organi legislativi e alcune organizzazioni sono state istituite a tale scopo, ad esempio, un Parlamento dei bambini, Istituito nel 1996 è cresciuto fino a diventare il centro di eccellenza della Scozia per la partecipazione e l'impegno dei bambini. Attraverso la pratica creativa basata sui diritti, si offre ai più piccoli provenienti da contesti diversi in tutta la Scozia l'opportunità di condividere le loro esperienze, pensieri e sentimenti in modo che possano influenzare un cambiamento positivo nelle loro vite a casa, a scuola e nella comunità.

In Italia esistono realtà come la Camera Giovani e il Senato dei ragazzi, luoghi per giovanissimi nate con lo scopo di rendere sempre più sottile il divario tra mondo dei ragazzi e mondo degli adulti.

La scoperta che la presenza del bambino motiva gli adulti a essere più pro-sociali può incoraggiare un'integrazione più esplicita o implicita dei bambini in contesti in cui gli adulti prendono importanti decisioni a lungo termine. Attraverso ulteriori studi sul ruolo dei bambini nella motivazione pro-sociale, possiamo capire meglio quando e come i bambini influenzano le motivazioni sociali degli adulti, con ampie ramificazioni per ulteriori sviluppi nell'inclusione dei bambini nelle sfere di attività e nel processo decisionale degli adulti.

 

 

Riferimento:

  • Lukas J. Wolf, Sapphira R. Thorne, Marina Iosifyan, Colin Foad, Samuel Taylor, Vlad Costin, Johan C. Karremans, Geoffrey Haddock, Gregory R. Maio. The Salience of Children Increases Adult Prosocial ValuesSocial Psychological and Personality Science, 2021; 194855062110076 DOI: 10.1177/19485506211007605.

 

 

 

 

(a cura della dott.ssa Assunta Giuliano)

 

 

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

 

 

Tags: adulti bambini, comportamenti prosociali compassionevoli

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Psicologia professione sanitar…

di Catello Parmentola La Legge 3-2018 ha configurato la Psicologia come professione sanitaria ma la questione ha una complessità culturale ed epistemologica ch...

Le parole della Psicologia

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

News Letters

0
condivisioni