Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il fumo e la schizofrenia: La comprensione e la rottura del ciclo della dipendenza

on . Postato in News di psicologia


Esiste una forte associazione tra dipendenza da nicotina e schizofrenia.


sigaretta 1La dipendenza da nicotina è la più comune forma di abuso di sostanza in soggetti con schizofrenia.


Un recente studio, condotto presso l'Università di Montréal, dimostra come la dipendenza da fumo nella schizofrenia può essere correlata all’aumentato dell’attività di alcuni circuiti cerebrali legati al meccanismo della ricompensa; questi ultimi generano nel fumatore una forte sensazione di piacere e gratificazione, seppur momentanea.

Lo studio è stato condotto su un campione di 42 persone: 18 fumatori schizofrenici e 24 fumatori senza patologie psichiatriche.

Nella prima fase della ricerca, i soggetti sono stati sottoposti alla visualizzazione di immagini legate al fumo e alla sigaretta.

Le risposte e le reazioni comportamentali di tutti i soggetti sono state valutate attraverso tecniche di neuroimaging. L’utilizzo di tale strumentazione ha permesso di confrontare le risposte cerebrali dei fumatori schizofrenici rispetto al gruppo di controllo.

Nella seconda fase, le risposte comportamentali di tutti i soggetti sono state analizzate attraverso l'utilizzo di questionari per valutare la sintomatologia depressiva legata alla visualizzazione delle immagini.

Dallo studio emerge che, durante l'esposizione delle immagine relative al fumo, nei fumatori schizofrenici, rispetto ai soggetti sani, vi è una maggiore attivazione neuronale di una specifica regione del cervello: Corteccia Prefrontale ventro-mediale (vmPFC). Tale regione è coinvolta nel sistema di ricompensa.

Infatti, l'utilizzo del questionario, rivela che i fumatori con schizofrenia hanno maggiori sintomi depressivi rispetto ai partecipanti del gruppo di controllo.

Queste osservazioni avvalorano ipotesi già formulate in  precedenza: gli schizofrenici hanno una maggiore attrazione e vulnerabilità a questa dipendenza.Di conseguenza smettere di fumare potrebbe essere molto difficile per questa categoria di pazienti.
Inoltre, l’astinenza dalla nicotina potrebbe peggiorare i sintomi psicotici.

Da queste premesse, i ricercatori suggeriscono l'esplorazione di nuovi percorsi e terapie sostitutive mirate a rompere il ciclo d'abuso.
E’ necessario, pero’, comprendere se la maggior attivazione di queste aree cerebrali della corteccia prefrontale ventro-mediale (vmPFC) è causata dalla malattia stessa o dagli effetti collaterali degli antipsicotici, utilizzati per il trattament della patologia schizofrenica.

 


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psicologi italiani

 

logo psychostore


 

 

 

 

 

 

Tags: schizofrenia sistema della ricompensa sigaretta reazioni abuso nicotina gratificazione sintomatologia depressiva

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (148935473591)

azzurra, 17               Salve, sono una ragazza di 17 anni che sta vivendo una situazione familiare pessima, dici...

Troppo dolore (14888251032)

Mia, 45           Tutta la mia vita è una continua lotta per me, e adesso sono davvero, davvero, stanca. Partendo dal la...

Come capire cosa si ha e da ch…

Jep gambardella, 28     Salve, Ringrazio anticipatamente tutti i professionisti che mi risponderanno. Cercherò di essere breve ma pi&ugra...

Area Professionale

Il perdono nella pratica clini…

Secondo recenti ricerche il perdono e la capacità di perdonare possono essere correlati alla propria struttura di personalità, al processo di matu...

L' odio come paura dell’altro …

Gli atti di odio sono tentativi di distrarre sè stessi da sentimenti come la solitudine, l'impotenza, l'ingiustizia, l'inadeguateza e la vergogna. L'odio...

Inaugurazione Servizio Psicolo…

La Fondazione dell’Ordine degli Psicologi dell’Abruzzo – ONLUS, in seguito al sisma che ha colpito il Centro Italia nell’ Agosto 2016, h...

Le parole della Psicologia

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» ...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che e...

News Letters