Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Il fumo e la schizofrenia: La comprensione e la rottura del ciclo della dipendenza

on . Postato in News di psicologia | Letto 1619 volte


Esiste una forte associazione tra dipendenza da nicotina e schizofrenia.


sigaretta 1La dipendenza da nicotina è la più comune forma di abuso di sostanza in soggetti con schizofrenia.


Un recente studio, condotto presso l'Università di Montréal, dimostra come la dipendenza da fumo nella schizofrenia può essere correlata all’aumentato dell’attività di alcuni circuiti cerebrali legati al meccanismo della ricompensa; questi ultimi generano nel fumatore una forte sensazione di piacere e gratificazione, seppur momentanea.

Lo studio è stato condotto su un campione di 42 persone: 18 fumatori schizofrenici e 24 fumatori senza patologie psichiatriche.

Nella prima fase della ricerca, i soggetti sono stati sottoposti alla visualizzazione di immagini legate al fumo e alla sigaretta.

Le risposte e le reazioni comportamentali di tutti i soggetti sono state valutate attraverso tecniche di neuroimaging. L’utilizzo di tale strumentazione ha permesso di confrontare le risposte cerebrali dei fumatori schizofrenici rispetto al gruppo di controllo.

Nella seconda fase, le risposte comportamentali di tutti i soggetti sono state analizzate attraverso l'utilizzo di questionari per valutare la sintomatologia depressiva legata alla visualizzazione delle immagini.

Dallo studio emerge che, durante l'esposizione delle immagine relative al fumo, nei fumatori schizofrenici, rispetto ai soggetti sani, vi è una maggiore attivazione neuronale di una specifica regione del cervello: Corteccia Prefrontale ventro-mediale (vmPFC). Tale regione è coinvolta nel sistema di ricompensa.

Infatti, l'utilizzo del questionario, rivela che i fumatori con schizofrenia hanno maggiori sintomi depressivi rispetto ai partecipanti del gruppo di controllo.

Queste osservazioni avvalorano ipotesi già formulate in  precedenza: gli schizofrenici hanno una maggiore attrazione e vulnerabilità a questa dipendenza.Di conseguenza smettere di fumare potrebbe essere molto difficile per questa categoria di pazienti.
Inoltre, l’astinenza dalla nicotina potrebbe peggiorare i sintomi psicotici.

Da queste premesse, i ricercatori suggeriscono l'esplorazione di nuovi percorsi e terapie sostitutive mirate a rompere il ciclo d'abuso.
E’ necessario, pero’, comprendere se la maggior attivazione di queste aree cerebrali della corteccia prefrontale ventro-mediale (vmPFC) è causata dalla malattia stessa o dagli effetti collaterali degli antipsicotici, utilizzati per il trattament della patologia schizofrenica.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

 

 

Tags: schizofrenia sistema della ricompensa sigaretta reazioni abuso nicotina gratificazione sintomatologia depressiva

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

News Letters