Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ossitocina e depressione post-partum

on . Postato in News di psicologia | Letto 793 volte

Un aumento dei livelli di ossitocina durante la gravidanza può predire la depressione post-partum

depressione.post partumLa dottoressa Suena Massey, professoressa di psichiatria e scienze comportamentali presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, ha condotto uno studio su 66 donne per indagare la possibilità di identificare dei biomarker utili a predire i sintomi depressivi post-partum.

Attraverso lo studio ha rilevato che se i livelli di ossitocina sono più alti nel terzo trimestre di gravidanza, questi possono predire la gravità dei sintomi di depressione post-partum in quelle donne che in precedenza avevano avuto un’esperienza di depressione.

L’ossitocina è un ormone importante in quanto assolve molte funzioni del corpo, tra cui l’allattamento, il legame di attaccamento madre-figlio, il legame sociale e la gestione dello stress.

La Massey ha sottolineato che la presenza di una storia di depressione può alterare la funzionalità dell’ossitocina tale da renderlo meno efficiente, in quanto, probabilmente, quando le donne iniziano a sperimentare i primi segni di depressione, i loro corpi rilasciano più ossitocina per combatterla.

Sono state reclutate 66 donne gravide che non presentavano depressione e sono stati misurati sia i livelli di ossitocina nel terzo trimestre che i sintomi depressivi sei settimane dopo il parto. Di questo gruppo, 13 donne con una precedente storia di depressione prima della gravidanza, presentavano maggiori livelli di ossitocina e maggiori sintomi depressivi nelle sei settimane successive al parto.

I sintomi presentati includevano alterazioni del ritmo sonno-veglia (svegliarsi troppo presto e non riuscire più a dormire), maggiore ansia e preoccupazione, mal di testa, sensazione di stanchezza o un senso di pesantezza, alimentazione alterata e sensazione di tristezza.

Alla luce di queste iniziali e piccole evidenze la Massey conclude sottolineando che “se siamo in grado di identificare durante la gravidanza quelle donne che sono più predisposte e vulnerabili a sviluppare la depressione post-partum, si potrebbe iniziare un trattamento preventivo, volto a migliorare non solo il benessere della donna, ma anche le sue modalità di prestare cure e attenzioni al proprio bambino”.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: tristezza preoccupazione ossitocina gravidanza depressione post-partum biomarker maggiore ansia trattamento preventivo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

sig (1509381564901)

Antony, 50     Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità. ...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Facies

Il termine latino Facies si riferisce all’espressività ed alla mimica facciali, nonché alla mobilità dei muscoli pellicciai. In semeiotica medica, il termine s...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il decl...

News Letters