Pubblicità

Ossitocina e depressione post-partum

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1236 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un aumento dei livelli di ossitocina durante la gravidanza può predire la depressione post-partum

depressione.post partum e ossitocinaLa dottoressa Suena Massey, professoressa di psichiatria e scienze comportamentali presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, ha condotto uno studio su 66 donne per indagare la possibilità di identificare dei biomarker utili a predire i sintomi depressivi post-partum.

Attraverso lo studio ha rilevato che se i livelli di ossitocina sono più alti nel terzo trimestre di gravidanza, questi possono predire la gravità dei sintomi di depressione post-partum in quelle donne che in precedenza avevano avuto un’esperienza di depressione.

L’ossitocina è un ormone importante in quanto assolve molte funzioni del corpo, tra cui l’allattamento, il legame di attaccamento madre-figlio, il legame sociale e la gestione dello stress.

La Massey ha sottolineato che la presenza di una storia di depressione può alterare la funzionalità dell’ossitocina tale da renderlo meno efficiente, in quanto, probabilmente, quando le donne iniziano a sperimentare i primi segni di depressione, i loro corpi rilasciano più ossitocina per combatterla.

Sono state reclutate 66 donne gravide che non presentavano depressione e sono stati misurati sia i livelli di ossitocina nel terzo trimestre che i sintomi depressivi sei settimane dopo il parto. Di questo gruppo, 13 donne con una precedente storia di depressione prima della gravidanza, presentavano maggiori livelli di ossitocina e maggiori sintomi depressivi nelle sei settimane successive al parto.

Pubblicità

I sintomi presentati includevano alterazioni del ritmo sonno-veglia (svegliarsi troppo presto e non riuscire più a dormire), maggiore ansia e preoccupazione, mal di testa, sensazione di stanchezza o un senso di pesantezza, alimentazione alterata e sensazione di tristezza.

Alla luce di queste iniziali e piccole evidenze la Massey conclude sottolineando che “se siamo in grado di identificare durante la gravidanza quelle donne che sono più predisposte e vulnerabili a sviluppare la depressione post-partum, si potrebbe iniziare un trattamento preventivo, volto a migliorare non solo il benessere della donna, ma anche le sue modalità di prestare cure e attenzioni al proprio bambino”.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: tristezza preoccupazione ossitocina gravidanza depressione post-partum biomarker maggiore ansia trattamento preventivo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Soffro di depressione (1546116…

jessica, 22     Ciao mi chiamo Jessica e ho 22 anni, è la prima volta che mi rivolgo a qualcuno. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

News Letters

0
condivisioni