Pubblicità

Influenza reciproca e circolare tra società e individuo

0
condivisioni

on . Postato in un legittimo desiderio di maternità e/o paternità | Letto 3337 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Perché uno psicologo psicoterapeuta dovrebbe mantenere un atteggiamento critico verso il mondo contemporaneo, nei confronti dello spirito del suo tempo, mettendo ad esempio in discussione un legittimo desiderio di maternità e/o paternità?

DOTT.SSA SIMONA ADELAIDE MARTINI

Influenza reciproca e circolare tra società e individuoAristotele, IV secolo A.C., nella “Politica” definisce l’uomo un animale sociale, teso ad aggregarsi ai suoi simili per costituire un nucleo sociale. Una sorta d’istinto primario che porta gli individui a cercare altri individui, al fine di creare un gruppo di condivisione e coesione.

Darwin (L’origine della specie, 1859) si occupa a lungo della questione socialità, osservando e studiando il branco di animali. Ottiene la conferma dell’istinto primario di aggregazione e il bisogno di stare vicino ai propri simili per ottenere sostegno, aiuto e protezione.

Freud, ne “Il disagio della civiltà” (1930), affronta il tema della genesi e delle funzioni della cultura, intesa come tentativo di costituire principi di ordine e pulizia, al fine di controllare, gestire e, talvolta, negare istinti primari umani.

Il percorso di analisi della relazione tra individuo e società risulta certamente più tortuoso e complesso della breve rassegna di autori e teorie presentate e che, in tempi e con approcci epistemologici differenti, hanno sottolineato lo stretto legame, a tratti anche legato alla sopravvivenza sia fisica che psichica, tra queste due istanze e rappresentazioni.

Pubblicità

La riflessione dell’influenza reciproca e circolare tra società e individuo resta uno dei punti cardine degli studiosi delle scienze umane, tra cui gli psicologi, nelle loro differenti forme di pensiero e di interesse disciplinare. Lo studio e l’osservazione della psiche umana implica, inevitabilmente, un’attenzione a come questa si esprime e si relaziona all’interno di uno spazio condiviso e aggregativo. Necessariamente, per conoscere a fondo le motivazioni, in senso etimologico, delle azioni e dei comportamenti umani, nonché la strutturazione del pensiero e l’espressione delle emozioni, risulta imprescindibile spostare lo sguardo sullo sfondo sociale. Ciò non significa esprimere giudizi di valore o stabilire una dicotomica separazione tra giusto e sbagliato, ma collocarsi in un’ottica di attenta analisi delle ombre e delle sfaccettature che inevitabilmente emergono, quando si affrontano temi di attualità che coinvolgono l’individuo e la società nel loro divenire.

Come ultima osservazione rispetto alla domanda di partenza, vorrei invitare a visualizzare il costrutto della famiglia come possibile microambiente sociale, collocato in un macroambiente le cui dinamiche interne riflettono quelle esterne e viceversa, in una circolarità continua e infinita, su cui noi psicologi e psicologhe siamo chiamati a riflettere e a stimolare confronti costruttivi ed evolutivi.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

Tags: paternità maternità maternità surrogata

0
condivisioni

Guarda anche...

Editoriale

La "bellezza" della psicoterapia

Andare in psicoterapia è utile nel momento in cui siamo pronti e ci vogliamo mettere in gioco: non è facile, costa fatica, soldi, tempo, ma è liberatorio e ci mette faccia a faccia con noi stessi e...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Acalculia

L'acalculia è un deficit di calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale la definì c...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni