Pubblicità

Alla faccia delle diete! Per sfatare miti e leggende sull'alimentazione

on . Postato in Libri e riviste | Letto 643 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

copertina alla faccia delle dieteChe cos’è che ci spinge a fare certe cose, pur sapendo che sono dannose per la nostra salute? Perché pur sapendo che certi cibi o certe sostanze ci fanno del male li assumiamo ugualmente? Sembrano domande scontate, ma la risposta non è così semplice perché le ragioni sono molte e a volte complesse e cambiare le nostre abitudini alimentari spesso errate, è davvero difficile.

Rosanna Bellanich, esperta di nutrizione clinica, con il suo nuovo libro "Alla faccia delle diete! Vivere sani, forti e belli" nella Collana Punti di Vista - Edizioni Psiconline, in tutte le librerie, fa chiarezza tra informazione scientifica e disinformazione, ormai così diffusa.

Stare a dieta ci fa diventare affamati, arrabbiati e depressi, nauseati dalla monotonia degli alimenti privi di sapore. E poi ci sono quelle persone che, in nome della salute, tendono a costringersi troppo e, autolimitandosi nelle scelte alimentari, rischiano carenze nutrizionali. Però se il nostro peso aumenta o scende troppo ne va della nostra salute, perché possiamo essere colpiti da malattie, in alcuni casi anche gravi.

Tutti sappiamo che per vivere a lungo e in salute dobbiamo attenerci ad alcune inevitabili regole: mangiare moderatamente e in modo sano, non eccedere con le bevande alcoliche e zuccherate, cucinare con poco sale, ridurre i grassi animali e gli zuccheri semplici, non fumare, non eccedere con i farmaci, fare sport, ecc. ecc. Lo sappiamo, ma non lo facciamo, o perlomeno non lo facciamo in modo completo o continuo. Perché?
Perché siamo indisciplinati o ancor peggio incoscienti, direbbero alcuni professionisti della salute, perché non ci rendiamo conto dei rischi che corriamo. Ma è proprio così? È così per tutti? Ed è sempre così? Possibile che, pur ben sapendo che vivere secondo uno stile di vita poco sano è pericoloso per la nostra salute, continuiamo fare a meno di farlo?

In questo manuale l’autrice guida il lettore a scoprire un metodo di alimentazione equilibrato e personalizzato, un po’ diverso, che permette di conciliare i piaceri della vita con un modo ragionevole di vivere sano e di mangiare bene, diventando egli stesso esperto intenditoro del vivere sano, fornendogli alcuni strumenti che gli permetteranno di poter autonomamente scegliere in modo sicuro un adeguato e piacevole stile di vita, senza troppo sforzo e senza pericoli per la sua salute.
Con molti esempi pratici, spiegazioni chiare e modelli alimentari semplici l’autrice insegna al lettore a mangiare in modo sano, senza rinunciare al gusto e al piacere della tavola. Suggerisce come fare per ridurre il peso eccessivo, in modo dolce, facile e non gravoso.
Stimola il lettore, con uno stile professionale e abilità di counselling, a trovare nuove soluzioni per cercare di cambiare quello che non lo fa stare bene e che può costituire un pericolo per la salute, oppure suggerisce come potenziare e ampliare quello che già sta facendo per stare meglio.

Questo manuale aiuterà a sfatare miti, credenze e leggende sull’alimentazione, inoltre, attraverso una corretta e sensata informazione, aiuterà ad imparare e a gestire saggiamente nuovi e più vantaggiosi comportamenti, conciliando alcune regole salutari con il piacere della vita e della buona tavola, senza che questo metta a rischio la salute.

 

 Acquista il libro su Amazon

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratteristiche Le persone affette da...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e persistenti del cont...

News Letters