Pubblicità

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

0
condivisioni

on . Postato in I sondaggi di Psiconline | Letto 734 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La soddisfazione per il proprio lavoro corrisponde alla risposta affettiva dell'individuo rispetto al proprio lavoro.

soddisfazione lavorativa

Essa è il risultato di una valutazione soggettiva, un bilancio positivo tra gli esiti e i benefici prodotti dal proprio lavoro e quelli desiderati e attesi.

La soddisfazione lavorativa gioca un ruolo fondamentale nella decisione di continuare a fare un certo tipo di lavoro. Inoltre, dipende da numerosi fattori, quali, ad esempio le condizioni generali dell'ambiente di lavoro (retribuzione, possibilità di promozioni e di influire nei processi decisionali etc. ), le caratteristiche del lavoro stesso ( quanto è interessante e stimolante) e le qualità personali (autoefficacia, autostima, etc.).

Tale costrutto risulta essere di grande importanza, in quanto, insieme ad altri fattori, incide notevolmente sul benessere dell'individuo.

 

 

Comunica a Psiconline.it quanto sei soddisfatto del tuo lavoro

 

 

 

 

 

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: lavoro, soddisfazione,

0
condivisioni

Altri sondaggi online

Related Articles

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sofferenza interna e obiettivi…

Mauro, 31 anni     Durante tutta la mia vita ho perseguito obiettivi molto impegnativi. Oggettivamente giorno dopo giorno dopo giorno, mi sto re...

Quando lei maltratta lui (1574…

DELUSO 60, 59 anni     Incontrati a 46 anni io 40 lei, divorziati entrambi, io convivevo con una signora da 8 anni, lei con un figlio di 10 (unic...

Presa in giro (1574783413891)

Berna,  20 anni     Ciao, ho bisogno di aiuto e cerchero di spiegare il più brevemente possibile la mia situazione. Mi chiamo benedetta e s...

Area Professionale

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le regole fondamentali per psi…

La professione di psicologo oggi ha, inevitabilmente, anche una proiezione nel marketing sanitario e professionale. I video sono parte fondamentale di questo se...

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters

0
condivisioni