Pubblicità

Comunicare ad un adolescente (014220)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 255 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Stefania, 40 anni

Mi trovo ad affrontare un momento particolare, legato ad una nuova gravidanza.Ho un figlio di 16 anni con il quale fortunatamente ho un rapporto basato sulla fiducia e la sincerità, per quanto questa sia possibile.Sono sposata per la seconda volta ormai da 10 anni e anche in questo ambito, i rapporti familiari sono equilibrati.
Ciò nonostante ho sempre pensato che avere un'altro figlio,con un altro uomo, avrei provocato forse un danno a mio figlio. Ne ho parlato con lui e scherzando mi ha risposto che mi sbagliavoe che se avessi voluto farlo,sarebbe stato meglio che mi fossi "sbrigata" vista l'età. Sento che è una mia difficoltà ed essendo tale, non so come comunicare, la notizia.Attendo qualche suggerimento in merito.

Gentile Stefania, come lei dice, probabilmente questa è una sua difficoltà, visto che suo figlio le ha comunicato che sarebbe ben contento di avere un fratello od una sorella. In questi casi la difficoltà di creare un nuovo gruppo familiare può essere quella di sentire che ci si "separa" (emotivamente) dal nucleo precedente. Una domanda che potrebbe farsi è questa: in che rapporti si è lasciata con il suo ex marito? Lo pensa ancora? Che rapporti avete oggi? Sente la sua mancanza a volte? Mi vengono in mente queste domande perchè penso che la nascita di un figlio con il nuovo marito possa anche voler significare voltare totalmente pagina,
e questo, seppure voluto e desiderato, è sempre doloroso. Non ha forse paura di comunicarlo al suo ex marito, più che a suo figlio?
non so, le sto solo chiedendo. Lo comunichi a suo figlio, con tranquillità. Se non riesce ad eloborare questa nuova fase della sua vita da sola, chieda ad un epserto di accompagnarla per capire meglio questo momento, e per viverlo anche al meglio. Cordiali saluti

( risponde il dott. Luca Saita )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia / adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. ...

News Letters

0
condivisioni