Pubblicità

Confusione (1526846650743)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 239 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoceline, 15

domanda

 

 

Ciao, scrivo qui perchè ultimamente mi sento strana. Tutto intorno a me è così confuso, ovunque io vada mi sento molto triste:

ho una condizione familiare che mi distrugge, la scuola non va affatto bene, esco raramente il pomeriggio (spesso perchè sono stanca e non ho voglia di fare nulla) quindi passo la maggiorparte della mia giornata in camera, spesso piango,ma nessuno se ne accorge o magari a nessuno frega.

Ultimamente mangio poco o niente, non ci riesco proprio e neanche qui non se ne è accorto nessuno. Mi sento così inutile, sò di essere una delusione per i miei genitori e vorrei fare di più,ma non ci riesco...

ho spesso pensato al suicidio ma l'unica cosa che mi ferma dal farlo è che non ho abbastanza coraggio.

Tempo fa mi sono tagliata e ora ne sono rimaste solo le cicatrici. Spero sia solo una fase e che passerà perchè non ce la faccio più... sono una debole.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

risposta

 

 

Cara Celine,

comprendo bene le difficoltà legate a vivere in un ambiente familiare che la distrugge. Purtroppo non abbiamo il potere di aiutare gli altri se loro non vogliono il nostro aiuto, né possiamo distruggere noi stessi per far si che le persone ci vedano e si interessino di più a noi.

Visto che si è già fatta del male, tagliandosi, ed ha pensieri legati al farsi male e al suicidio, la invito a contattare al più presto un collega o rivolgersi ad un Consultorio Familiare o Centro di Salute mentale della sua zona, per farsi accompagnare lungo un percorso di aiuto e guarigione.

L’adolescenza è a volte, un periodo turbolento e complicato che lascia profonde cicatrici se non si ha una rete di sostegno che aiuti a crescere e diventare adulti. In questo momento non si preoccupi di essere una delusione per i suoi genitori, che ha descritto disattenti e incapaci di vedere il suo dolore ed il suo grande momento di crisi. Si preoccupi di Celine e di come farla stare meglio il prima possibile. Non è inutile è solo che i problemi degli adulti devono essere risolti dagli adulti e non dai loro figli adolescenti, che si devono preoccupare di essere figli.

Cordialmente

 

Pubblicato il 25/05/2018

 

A cura della Dottoressa Alessandra Carini

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: consulenza online gratuita confusione

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la filosofia etica legata alla ricerca...

Le parole della Psicologia

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di questa fobia, conosciuta anche come...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

Identificazione

L’identificazione è quel processo psicologico, attraverso il quale un individuo assume una o più caratteristiche di un altro soggetto, modificandosi parzialme...

News Letters

0
condivisioni