Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ribellione adolescenziale

on . Postato in Adolescenza | Letto 167 volte

Lucia 40

Salve, ho un figlio di 15 anni e da circa un anno si comporta molto male sia a casa che a scuola. A casa non ha nessuna educazione nei miei confronti: risponde molto male, in maniera molto aggressiva everso le sorelle usa anche le mani. A scuola fa l'indifferente, non esiste autorità che tenga e risponde malissimo ai professori, gioca con il cellulare in classe, fa battute poco carine e non studia pur avendo molte capacità. Non so più come comportarmi, gli parlo per capire il perchè si comporta in questo modo ma con i suoi atteggiamenti mi fa perdere le staffe e finiamo a litigare. Quando torna da scuola le cose che fa sono mangiare, dormire, giocare alla play station e non studiare affatto! A poco servono i miei rimproveri e i miei divieti nell'usare televisione e computer, davvero non so che fare. Il padre ha due lavori ed è poco a casa e quando c'è fà davvero poco, non lo rimprovera mai, io sono la cattiva lui è il buono e so che è sbagliato. Cosa fare? Come portarlo a capire che il suo atteggiamento e sbagliato e che lo porterà su una cattiva strada? Grazie per l'aiuto.

Gentile Signora Lucia, dica a suo marito che non ce la fa più, e si faccia aiutare da lui. Gli faccia capire che se continua così suo marito mette a rischio anche il vostro rapporto. Smetta di rimproverare suo figlio, e gli dica che da oggi in poi a lui penserà unicamente suo padre, che lei da adesso non vuole più saperne niente. Cordiali saluti

 

(risponde il dott. Luca Saita)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

News Letters