Pubblicità

Sinceramente,non so cosa scrivere (1481129613154)

0
condivisioni

on . Postato in Adolescenza | Letto 425 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoIsira,17

 

D

 

 

Non sto bene,mi riesce difficile spigarlo e scriverlo.Sono sicura di soffrire di depressione,ne sono più che convinta.

Piango sempre,anche senza motivo,odio me stessa e la mia vita,penso al suicidio ogni momento e ho già provato a farlo ma senza risultati.Ho voglia di fare del male a me stessa e agli altri.Ho degli sbalzi d'umore,sono più irritabile del solito,non mangio tanto e sono
senza forze.

Odio chi mi sta intorno e chi non riesce ad aiutarmi.Non riesco a parlarne con nessuno,quando me lo chiedono io rimango zitta
perchè non so spiegare esattamente cos'ho.Non è solo un periodo,è già un po' di tempo che va avanti cosi.Sono giovane eppure preferirei morire.

Ho idee negative sul futuro.Sono rimasta sola,non ho nemmeno un'amica.Tutti parlano male di me,non posso uscire di casa e non posso andare a scuola.Ho le palpitazioni,sempre.Trovo noioso tutto quello che mi sta intorno e tutto quello che prima mi piaceva.Mi sento annullata e morta.

Non riesco a dire a mia madre di sentirmi depressa,vorrei tanto andare da uno psicologo ma non posso.Sto prendendo davvero in
considerazione l'idea di uccidermi,perchè tanto non importerebbe a nessuno.Tutto questo non so da cosa è derivato,forse da tante cause
messe insieme e sinceramente non so spiegarle,ma quello che so è che ho bisogno di aiuto.E ne ho bisogno ora.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

R

 

 

Cara Isira,

Ho letto con molta attenzione il tuo messaggio.
Dalle tue parole emerge uno stato generale di malessere importate e significativo.

Non è chiaro cosa tu sia accaduto né il perché tu ti senta così.

Hai ragione però, hai bisogno di un aiuto professionale e ne hai bisogno adesso.
L'aiuto di cui tu hai bisogno e che dovresti cercare però, non lo puoi trovare in un breve consulto psicologico via mail.
Hai necessità di sederti difronte ad un professionista e affidarti a qualcuno che ti accompagni in un percorso terapeutico di cura e presa in carico.

Non so il motivo per cui non riesci a dire a tua madre di cosa hai busogno né il motivo per cui non puoi andare da un professionista.
Se la motivazione fosse di tipo economico ti posso dire che quasi tutte le Asur mettono a disposizione uno "spazio adolescenti" gratuito o comunque dei colloqui a prezzi vantaggiosi o gratuiti in alcuni casi per una certa tipologie di utenti che corrispondono a certi requisiti.

Ti consiglio di rivolgerti al consultorio familiare della tua città e andare a chiedere informazioni. Oppure di informati anche presso il servizio per l'età evolutiva (UMEE) o il centro di salute mentale (CSM) , visto che hai un'età (17anni) che si colloca a cavallo tra le fasce di età che seguino i due sevizi.

Se, come scrivi nel tuo messaggio, hai già fatto un tentativo di suicidio e continui a pensare a questo ogni giorno, ti invito a contattare subito questi servizi e a fare presente l'urgenza della tua situazione quando parlerà con loro, entrando nello specifico di questa problematica.
In modo tale da far capire agli operatori il disagio che vivi e di farti fissate un appuntamento il prima possibile.

Cordialmente

 

A cura della Dottoressa Alessandra Carini

 

Pubblicato in data 09/02/2017

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

Tags: lesionismo,

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La parola afefobia, data dall’unione di due...

Le parole della Psicologia

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è impiegato correntemente nella...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters

0
condivisioni