Pubblicità

Relazione mente-intestino e tipologie di socialità

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1183 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

Secondo un recente studio la salute del nostro intestino è correlata ai livelli di solitudine, di isolamento sociale e di saggezza.

Asse microbiota intestino cervello e salute

La solitudine e l'isolamento sociale possono essere importanti fattori di rischio per la salute fisica e mentale. La solitudine è l'esperienza negativa soggettiva, molto spesso è il risultato di una discrepanza tra le proprie relazioni sociali preferite e quelle effettive, mentre l'isolamento sociale è lo stato oggettivo di avere poche o rare connessioni sociali. La solitudine di tipo cronico è considerata biologicamente tossica ed è molto spesso oggetto di studio.

È emerso in molti studi che la solitudine è associata a cambiamenti nella funzione cardiovascolare, neuroendocrina e immunitaria, inclusi gli aumenti dei biomarcatori pro-infiammatori e attivazione dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrene e dei tratti biologici associati all'asse microbiota-intestino-cervello. D'altra parte, saggezza, supporto sociale e impegno sociale sono associati a un maggiore benessere e salute per l'essere umano.

La saggezza è una caratteristica umana multiforme con dimensioni affettive, riflessive e cognitive. La dimensione affettiva si riferisce alla presenza di emozioni e comportamenti positivi verso gli altri, come l'empatia e gli atti di compassione. La dimensione riflessiva è la capacità di impegnarsi nel pensiero riflessivo e nello sviluppo della consapevolezza di sé. La dimensione cognitiva si riferisce alla propria conoscenza del mondo e alla comprensione del significato più profondo degli eventi della vita. Delle dimensioni o componenti della saggezza, i comportamenti pro-sociali o la compassione sono i più predittivi della solitudine. Sebbene la saggezza sia stata tradizionalmente vista come un costrutto limitato principalmente alla filosofia o alla religione, la ricerca empirica negli ultimi anni ha dimostrato che la saggezza è parzialmente influenzata dalla biologia. Gli studi di genetica comportamentale e neurobiologia suggeriscono forti componenti genetiche e biologiche sia nella solitudine che nella saggezza, che sottolineano il loro valore evolutivo e le implicazioni per la salute, compreso il loro potenziale rapporto con il microbioma intestinale.

La capacità della flora batterica intestinale di comunicare con il cervello e 'modulare il comportamento umano' è emersa come un concetto entusiasmante per la salute e la malattia. L' “asse microbiota-intestino-cervello” coinvolge la comunicazione bidirezionale tra il sistema nervoso centrale e l'apparato gastrointestinale ed è regolato a livello neurale, ormonale e immunologico.

Le alterazioni di questi sistemi possono provocare interruzioni della risposta allo stress e del comportamento, dall'eccitazione emotiva, comportamento affettivo e motivazione, a funzioni cognitive di ordine superiore come il processo decisionale.

Pubblicità

Gli studi hanno trovato che il microbiota intestinale è associato a tratti di personalità, come nevrosi, senso di gradevolezza, coscienziosità e costrutti psicologici, tra cui lo stress soggettivo, auto-compassione, l'empatia affettiva, e il benessere emozionale. In particolare, la compassione e l'empatia sono componenti importanti della saggezza e il presunto neurocircuito della saggezza si sovrappone alle strutture che sono state implicate nell'asse microbiota-intestino-cervello, comprese le reti fronto-limbiche.

Il comportamento e le interazioni sociali possono influenzare la composizione del microbiota intestinale. Un'indagine sui meccanismi biologici alla base di questi costrutti psicologici è importante per la potenziale comprensione di come la solitudine possa contribuire alla comorbilità della salute fisica e mentale.

Uno studio ha cercato di esaminare il rapporto tra la diversità microbica alfa e beta con la solitudine e la saggezza, nonché i fattori psicosociali correlati, in un campione di individui che vivono in comunità durante la vita adulta ipotizzando che livelli più elevati di solitudine e livelli più bassi di saggezza, compassione, supporto sociale e impegno sociale sarebbero associati a una minore diversità microbica, necessaria per la salute.

Lo studio ha incluso 184 adulti di età compresa tra i 28 e i 97 anni ed è emerso che la saggezza e la compassione erano associate sia alla diversità che alla struttura e della composizione microbica.

"Abbiamo scoperto che livelli più bassi di solitudine e livelli più elevati di saggezza, compassione, supporto sociale e impegno erano associati a una maggiore ricchezza filogenetica e diversità del microbioma intestinale", ha affermato la prima autrice Tanya T. Nguyen presso l'UC Scuola di Medicina di San Diego.

Gli autori hanno affermato che i meccanismi che possono collegare la solitudine, la compassione e la saggezza con la diversità microbica intestinale non sono noti, ma hanno osservato che la ridotta diversità microbica rappresenta tipicamente una salute fisica e mentale peggiore ed è associata a una varietà di malattie, tra cui obesità e infiammazione intestinale e disturbo depressivo maggiore.

"È possibile che la solitudine possa provocare una diminuzione della stabilità del microbioma intestinale e, di conseguenza, una ridotta resistenza e resilienza alle interruzioni legate allo stress, portando a effetti fisiologici come l'infiammazione sistemica", hanno riferito gli autori.

I ricercatori hanno anche affermato che il supporto sociale, la compassione e la saggezza potrebbero conferire protezione contro l'instabilità del microbioma intestinale legata alla solitudine. Una microflora intestinale sana e diversificata può attenuare gli effetti negativi dello stress cronico o aiutare a plasmare comportamenti sociali che promuovono saggezza o solitudine.

"La solitudine può portare a cambiamenti nel microbioma intestinale o, reciprocamente, alterazioni dell'ambiente intestinale possono predisporre un individuo a sentirsi solo", ha affermato Dilip V. Jeste, MD, Docente di Psychiatria e Neuroscienze presso UC San Diego School of Medicine.

 

Riferimento:

  • Tanya T. Nguyen, Xinlian Zhang, Tsung-Chin Wu, Jinyuan Liu, Collin Le, Xin M. Tu, Rob Knight, Dilip V. Jeste. Association of Loneliness and Wisdom With Gut Microbial Diversity and Composition: An Exploratory Study. Frontiers in Psychiatry, 2021; 12 DOI: 10.3389/fpsyt.2021.648475.

 

 

(articolo a cura della dott.ssa Assunta Giuliano)

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: solitudine salute mentale salute psicologica saggezza salute intestino

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Psicologia professione sanitar…

di Catello Parmentola La Legge 3-2018 ha configurato la Psicologia come professione sanitaria ma la questione ha una complessità culturale ed epistemologica ch...

Le parole della Psicologia

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

Innamoramento

Nell'uomo, è una pulsione che provoca una varietà di sentimenti e di comportamenti caratterizzati dal forte coinvolgimento emotivo verso un'altra persona, che, ...

News Letters

0
condivisioni